Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
0
Menu

L'età influenza la fertilità maschile?

Da Zaira Salvador.
Ultimo aggiornamento: 21/08/2018

L'età di un uomo può influire sulla qualità dello sperma, ma non c'è un calo di fertilità così grande come nel caso di una donna. Dopo i 40 anni, la fertilità di un uomo diminuisce. È stato osservato che con l'età si osserva una lenta ma progressiva riduzione del volume dello sperma, una diminuzione della concentrazione dello sperma e un aumento dello stress ossidativo.

Inoltre, aumenta anche la probabilità che gli spermatozoi abbiano qualche alterazione genetica. Tuttavia, un uomo può essere ancora fertile a 50, 60 e anche 70 anni.

Lettura consigliata: Cosa causa la sterilità maschile? – Sintomi e soluzioni.

 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI).
Numero associato: 3185-CV
Embriologa. Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Numero associato: 3185-CV.
Utilizziamo i nostri cookie e quelli di terzi per fornirvi pubblicità personalizzata e per raccogliere dati statistici. Se continuate a navigare, riteniamo che accettiate la nostra politica sui cookie.