Riproduzione assistita per coppie lesbiche: maternità lesbica

Da (embriologa), (ginecologo), (ginecologo), (ginecologa), (embriologa) e (invitra staff).
Aggiornato il 20/10/2020

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un aumento del numero di famiglie che si sono allontanate dal concetto tradizionale di padre, madre e figli. Le donne single e le coppie lesbiche sono alcuni esempi di questi nuovi modelli di famiglia.

Una coppia di donne omosessuali può avere un figlio grazie alle tecniche convenzionali di riproduzione assistita: inseminazione artificiale (IA) e fecondazione in vitro (FIV). In entrambi i casi, sarà necessario ricorrere alla donazione di sperma.

C'è anche un metodo disponibile solo per le coppie lesbiche: il metodo ROPA o la ricezione di ovuli dalla coppia, che è sempre più popolare tra le donne omosessuali. Attraverso questa scelta riproduttiva, entrambe le donne della coppia partecipano alla gravidanza.

Avere un figlio con sperma di un donatore

Dei 100.000 trattamenti di procreazione assistita che si realizzano ogni anno in Spagna, il 5% cade su coppie formate da due donne e questa cifra è in aumento.

Prima di tutto, è necessario ricorrere ad un donatore di sperma che fornisca il gamete maschile (sperma) per effettuare il trattamento di riproduzione assistita e ottenere la gravidanza in uno di essi.

La donazione di sperma in Spagna è anonima. Pertanto, il donatore di sperma non avrà alcuna responsabilità o diritto sul bambino nato e entrambe le donne saranno registrate come madri legali.

Di seguito sono descritte le opzioni riproduttive per due donne per avere un figlio biologico: IAD, FIV, metodo ROPA.

Inseminazione artificiale

Una delle donne si sottopone ad una IA con sperma di un donatore anonimo scelto dalla clinica della fertilità in base alle sue caratteristiche fisiche.

Per questo, sarà necessaria una leggera stimolazione per far maturare 1 o 2 ovuli, che saranno espulse nelle tube di Falloppio al momento dell'ovulazione. Durante questa stimolazione ovarica, la paziente visiterà periodicamente la clinica per monitorare la crescita dei follicoli ovarici contenenti gli ovuli.

Quando si è verificato lo sviluppo follicolare, viene indotta l'ovulazione e lo specialista introduce il campione seminale, precedentemente addestrato in laboratorio, nell'utero della donna in modo che la fecondazione possa avvenire.

L’IAD è un processo semplice che non richiede l'anestesia, quindi viene eseguito nella pratica ginecologica stessa. Inoltre, la paziente sarà in grado di svolgere la sua routine quotidiana fino al momento del test di gravidanza.

Accedi a questo articolo per saperne di più sul trattamento di inseminazione artificiale e sui passi da seguire: Inseminazione artificiale da donatore o IAD.

Fecondazion in vitro

Può accadere che la donna che vuole portare a termine la gravidanza abbia problemi di fertilità e che l'IA non sia efficace. La seconda opzione riproduttiva per queste donne sarà la FIVET.

Qui, la donna che riceve il trattamento subisce la stimolazione ovarica in modo che diversi ovuli maturino contemporaneamente. Si ottengono per puntura follicolare e vengono fecondati in laboratorio con lo sperma del donatore. L'embrione o gli embrioni ottenuti saranno trasferiti nell'utero della donna secondo i parametri di qualità.

Se volete maggiori informazioni sul processo di un trattamento FIVET, andate qui: Fecondazione in vitro con un donatore di sperma.

Anche se solo una delle due donne si sottoporrà al trattamento per rimanere incinta, entrambe firmeranno il consenso per il suo completamento, quindi entrambe saranno le madri legali del bambino.

Metodo ROPA per coppie lesbiche

Il metodo ROPA è una procedura esclusiva di FIVET per coppie di donne con desiderio riproduttivo che permette ad entrambe di partecipare al processo di gravidanza, una che fornisce gli ovuli e l'altra che porta in grembo il bambino.

In particolare, ci sono due parti del trattamento e in ognuna di esse è coinvolta una donna:

  • Donatrice genetica femminile: subisce la stimolazione ovarica da FIVET e i suoi ovuli vengono estratti per puntura follicolare.
  • Donna incinta: riceve gli embrioni fecondati in laboratorio con lo sperma di un donatore e porta a termine la gravidanza.

Entrambe le donne ricevono farmaci ormonali: il primo per la stimolazione ovarica e il secondo per la preparazione dell'endometrio.

La scelta di quale donna donare gli ovuli e quale rimanere incinta dipenderà dalla decisione della coppia, sempre tenendo conto del parere del medico.

A questo proposito, ci dice il dottor Oscar Oviedo:

La donna che fornisce gli ovociti è di solito la più giovane, perché di solito ha una migliore riserva e una migliore qualità degli ovociti.

Aspetti legali della metodo ROPA

Va notato che il metodo ROPA non è consentito in Italia, quindi le coppie lesbiche dovranno recarsi in Spagna se vogliono sottoporsi a questo trattamento.

Alcune persone comprendono il metodo ROPA come una forma di donazione di ovuli da una donna all'altra. È importante sottolineare che non è questo il caso, poiché verrebbe meno l'anonimato richiesto dalla legge 14/2006 in relazione alla donazione di gameti.

Non si tratta quindi di una donazione di ovuli, ma dell'uso di embrioni da parte della coppia, cosa che è prevista dalla legge nel suo articolo 11:

Una delle possibili destinazioni per gli embrioni o gli ovociti crioconservati è il loro utilizzo da parte della donna stessa o del coniuge.

In questo senso, si intende che per eseguire il metodo ROPA, entrambe le donne devono essere sposate, cosa che non è necessaria nelle altre opzioni (AI e FIV). Se non sono sposati, potrebbe essere intesa come una donazione di ovuli non anonima.

Se siete interessati a realizzare il metodo ROPA per diventare madre insieme al vostro partner, vi consigliamo di utilizzare questo rapporto , dove potete ottenere, in tempo reale, una selezione di cliniche nella vostra zona che soddisfano i nostri rigorosi criteri di qualità e quindi vi consigliamo per questo trattamento. Inoltre, il rapporto include suggerimenti che saranno molto utili per le prime visite alle cliniche.

Domande più frequenti

Come funziona il metodo ROPA?

Da Dra. Rebeca Jiménez Alfaro (ginecologa).

Il metodo ROPA è una procedura esclusiva di FIV-ICSI per le coppie di donne sposate (essenziale per quest'ultime) con desiderio riproduttivo che permette ad entrambe di partecipare al processo della gravidanza, una che fornisce gli ovuli e l'altra che porta in grembo il bambino.

In particolare, ci sono due parti del trattamento e una donna partecipa a ciascuna di esse:

La donna che fornisce la dotazione genetica
è sottoposto a stimolazione ovarica da FIVET e le uova vengono estratte per puntura follicolare.
Donna che porta una gravidanza
riceve gli embrioni fecondati in laboratorio con lo sperma di una donatrice e porta a termine la gravidanza.

Entrambe le donne ricevono farmaci ormonali: il primo per la stimolazione ovarica e il secondo per la preparazione dell'endometrio.

Quali possibilità hanno le coppie di donne per ottenere una gravidanza?

Da Dr. Miguel Angel Checa Vizcaino (ginecologo).

Le coppie di donne dovrebbero utilizzare tecniche di riproduzione assistita con sperma di donatore per ottenere una gravidanza. Una volta selezionato il donatore di sperma, la gravidanza può essere ottenuta attraverso la fecondazione in vitro (FIV), l'inseminazione artificiale (IA) o attraverso il metodo ROPA.
Continua a leggere

Se decidiamo di fare entrambi l'inseminazione artificiale, possiamo usare lo sperma dello stesso donatore?

Da Zaira Salvador (embriologa).

No, ognuno dovrebbe usare lo sperma di un donatore diverso. La donazione di sperma in Spagna è anonima e viene assegnata dal centro di riproduzione assistita stesso in base alle caratteristiche immunologiche e fisiche del paziente, quindi lo stesso donatore non può essere utilizzato per entrambe le donne.

Quanto può costare un trattamento per essere madri lesbiche?

Da Zaira Salvador (embriologa).

In Italia, trattamenti per coppie lesbiche non viene effettuati. Le coppie lesbiche che vogliono avere figli dovranno viaggiare in paesi che permettono il trattamento per le coppie di donne.

Una inseminazione con donatore di sperma in Spagna, ad esempio, può costare tra 900 e. 1700€ e dipenderà dal trattamento da utilizzare e dal centro in cui verrà effettuato. La fecondazione in vitro con sperma di donatore tra 3.200 e 5.000€, e il metodo ROPA tra 3.500 e 6.000€ circa.

Facciamo un grande sforzo editoriale. La condivisione di questo articolo ci aiuta e ci motiva a continuare il nostro lavoro.

Bibliografia

Andrade-Rocha FT (2003). Semen analysis in laboratory practice: an overview of routine test. J Clin Lab Anal 2003; 17: 247-258.

Ballesteros A, Castilla JA, Nadal J, Ruiz, M. Manifiesto de la SEF sobre la donación de gametos en España. Publicado a través de la Sociedad Española de Fertilidad (SEF).

Bos HM, Van Balen F, Van den Boom Dymphna C. Planned lesbian families: their desire and motivation to have children. Human Reprod. 2003; 18(10): 2.216-24.

Bos, H. (2013). Lesbian-mother families formed through donor insemination. En A. Goldberg y K. Allen (Eds.), LGBT-Parent families. Innovations in research and implications for practice (pp. 21-37). New York: Springer.

Chabot JM, Ames BD. «It wasn’t ‘let’s get pregnant and go do it’»: decision making in lesbian couples planning motherhood via donor insemination. Family Relations. 2004; 53(4): 348-56.

Comisión Nacional de Reproducción Humana Asistida (CNRHA) (2015). Aspectos legales y éticos de la donación. En: Registro Nacional de Donantes de Gametos y Preembriones. Ministerio de Sanidad, Consumo y Bienestar Social de España.

Donoso, S. (2013). La familia lesboparental: ¿Reinvención de la familia? (Tesis Doctoral). Barcelona: Universitat de Barcelona.

Dunne GA. Opting into motherhood: lesbians blurring the boundaries and transforming the meaning of parenthood and kinship. Gender Soc. 2000; 14(1): 11-35.

Goldberg JM, Mascha E, Falcone T, Attaran M. Comparison of intrauterine and intracervical insemination with frozen donor sperm: a meta-analysis. Fertil Steril. 1999 Nov; 72(5):792-5.

Ley 14/2006, de 26 de mayo, sobre técnicas de reproducción humana asistida. Jefatura del Estado «BOE» núm. 126, de 27 de mayo de 2006 Referencia: BOE-A-2006-9292

Machin R. Sharing motherhood in lesbian reproductive practices. BioSocieties. 2014; 9(1): 42-59.

Markus E, Weingarten A, Duplessi Y, Jones J. Lesbian couples seeking pregnancy with donor insemination. J Midwifery Women’s Health. 2010; 55(2): 124-32.

O'Brien P, Vandekerckhove P. Intra-uterine versus cervical insemination of donor sperm for subfertility (Cochrane Review). In: The Cochrane Library, Issue 1, 2001. Oxford: Update Software.

Pennings G. Having a child together in lesbian families: combining gestation and genetics. J Med Ethics. 2016; 42(4): 253-5.

Sociedad Española de la Fertilidad (SEF). Libro Blanco Sociosanitario. La Infertilidad en España Situación Actual y Perspectivas. Imago Concept & Image Development 2011.

Sociedad Española de Fertilidad (SEF) (2011). Manual de Andrología. Coordinador: Mario Brassesco. EdikaMed, S.L. ISBN: 978-84-7877.

The ESHRE Capri Workshop Group. Intrauterine insemination. Human Reproduction Update, 2009; 15 (3): 265–277.64

Wall M. Hearing the voices of lesbian women having children. Journal of GLBT Family Studies. 2011; 7(1-2): 93-108.

Wyverkens E, Provoost V, Ravelingien A, De Sutter P, Pennings G, Buysse A. Beyond sperm cells: a qualitative study on constructed meanings of the sperm donor in lesbian families. Human Reprod. 2014; 29(6): 1.248-54.

Yeshua A, Lee JA, Witkin G, Copperman AB. Female couples undergoing IVF with partner eggs (co-IVF): pathways to parenthood. LGBT Health. 2015; 2(2): 135-9.

Zeiler K, Malmquist A. Lesbian shared biological motherhood: the ethics of IVF with reception of oocytes from partner. Medicine, Health Care and Philosophy. 2014; 17(3): 347-55.

Domande più frequenti: 'Come funziona il metodo ROPA?', 'Quali possibilità hanno le coppie di donne per ottenere una gravidanza?', 'Se decidiamo di fare entrambi l'inseminazione artificiale, possiamo usare lo sperma dello stesso donatore?' e 'Quanto può costare un trattamento per essere madri lesbiche?'.

Vedi di piú

Autori e collaboratori

 Marta Barranquero Gómez
Marta Barranquero Gómez
Embriologa
Laureato in Biochimica e Scienze Biomediche presso l'Università di Valencia (UV) e specializzato in Riproduzione Assistita presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH) in collaborazione con Ginefiv e in Genetica Clinica presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH). Continua a leggere Marta Barranquero Gómez
Numero associato: 3316-CV
Dr. Miguel Angel Checa Vizcaino
Dr. Miguel Angel Checa Vizcaino
Ginecologo
Il Dr. Miguel Angel Checa è laureato in Medicina e Chirurgia e ha un dottorato di ricerca in Pediatria, Ostetricia e Ginecologia, Medicina Preventiva e Salute Pubblica dell'Università Autonoma di Barcellona. Continua a leggere Dr. Miguel Angel Checa Vizcaino
Numero associato: 080830513
Dr. Óscar Oviedo Moreno
Dr. Óscar Oviedo Moreno
Ginecologo
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Caldas (Colombia) e specialista in Medicina Interna della Pontificia Universidad Javeriana di Bogotà. Laurea approvata in Spagna nel 2003. Specializzato in Ginecologia e Ostetricia presso l'Università Complutense di Madrid, con formazione presso l'Ospedale Clínico Universitario San Carlos de Madrid. Esperto in Medicina della Riproduzione e laureato in Ecografia Ostetrico- Ginecologica (livelli I, II e III). Continua a leggere Dr. Óscar Oviedo Moreno
Numero associato: 282858310
Dra. Rebeca  Jiménez Alfaro
Dra. Rebeca Jiménez Alfaro
Ginecologa
Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Murcia, con specializzazione in Ostetricia e Ginecologia, e Master in Riproduzione Umana presso l'Università Rey Juan Carlos e l'IVI. Attualmente è ginecologa presso la Clinica della fertilità di Tahe. Continua a leggere Dra. Rebeca Jiménez Alfaro
Numero associato: 303009153
 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Continua a leggere Zaira Salvador
Numero associato: 3185-CV
Adattato al italiano da:
 Romina Packan
Romina Packan
inviTRA Staff
Redattrice e traduttrice dell'edizione inglese e tedesca di inviTRA. Continua a leggere Romina Packan

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.