La gravidanza mese per mese: sviluppo fetale e cambiamenti nella madre

Da (embriologa), (embriologa clinica senior) e (invitra staff).
Aggiornato il 15/09/2020

Durante i 9 mesi di gravidanza, l'embrione si evolve fino alla sua completa formazione: dallo zigote al bambino.

Allo stesso modo, il corpo di una donna e i sintomi che sente cambiano con lo sviluppo del feto. Anche se spesso si parla di gravidanza per trimestre, ecco un riassunto di ciò che accade mese per mese.

Primo mese di gravidanza

È praticamente impossibile individuare esattamente il momento in cui avviene la fecondazione che dà inizio ad una gravidanza. Per questo motivo, di solito si prende come riferimento il giorno in cui è stato abbassato l'ultimo periodo. Pertanto, la prima settimana di gestazione sarebbe l'ultima settimana delle mestruazioni.

La seconda settimana cede il passo alla selezione follicolare, dove inizierà a crescere un insieme di follicoli scelti, anche se, alla fine, ne verrà selezionato solo uno.

Più tardi, nella terza settimana del processo, l'ovocita lascia il follicolo che lo conteneva e viaggia lungo le tube di Falloppio. Questo è ciò che conosciamo come ovulazione. Qui, sarà fecondato dallo sperma e continuerà il suo sviluppo ora come zigote (una cellula) e più tardi come embrione.

Come spiega la Dott.ssa Silvia Jimenez, l'embrione continuerà il suo viaggio verso l'utero, dove si impianterà circa 7-9 giorni dopo l'ovulazione. In questo momento, l'embrione ha 6-8 giorni. Inizia così il rilascio dell'ormone beta-hCG, che è l'ormone rilevato dai test di gravidanza.

In un ciclo di fecondazione in vitro, invece, l'embrione può essere trasferito il secondo, terzo o sesto giorno. Quando viene trasferito il giorno 6-8 (stadio di blastocisti), l'embrione è più evoluto e l'impianto può avvenire circa un giorno dopo il trasferimento.

È possibile che, a causa dell'aumento di questo ormone, la donna cominci a notare alcuni sintomi in questo primo mese, ma in modo molto morbido e praticamente impercettibile. Non sarà fino all'assenza delle prossime mestruazioni che lei sarà veramente consapevole della gravidanza.

Dopo l'impianto, si verifica una gastrulazione. Le cellule dell'epiblasto si dividono per formare tre diversi tipi di cellule, che in futuro saranno il tessuto del bambino. Si generano anche le cellule mesoderma e notocorda, che fungeranno da spina dorsale fino alla sua formazione.

L'embrione è così piccolo che non si può ancora vedere con un'ecografia. Potete leggere maggiori dettagli a questo proposito qui: Il primo mese di gravidanza.

Secondo mese di gravidanza

Durante il secondo mese inizia l'organogenesi: si formano il midollo spinale, il cervello, il cuore, il cuore, l'intestino e la pelle. Anche gli occhi, le orecchie, il naso e il labbro superiore appaiono. È un mese di molta evoluzione in cui l'embrione comincia ad acquisire forma umana con tutto ciò che questo comporta.

Ad un'estremità dell'embrione si genererà una testa arrotondata, più spessa del tronco, mentre all'altra estremità si formerà una specie di coda.

Questo mese è importante perché è il mese in cui si forma il cuore, l'organo vitale per eccellenza del futuro bambino.

I cambiamenti nella madre non sono ancora visibili. Il tuo "pancino" non si nota ancora, anche se potresti già iniziare a sentire alcuni sintomi come nausea, vomito, stanchezza... Può anche succedere che la gravidanza progredisca senza sintomi, ma questo non è indicativo di una complicazione: significa semplicemente che ci sono donne che soffrono i sintomi in modo più o meno evidente.

Maggiori informazioni a questo link: Secondo mese di gravidanza.

Terzo mese di gravidanza

Da questo mese in poi, il periodo embrionale termina e il bambino viene chiamato feto. Al terzo mese di gravidanza, il futuro bambino ha già sviluppato tutti i suoi organi, anche se, al momento, non sono ancora completamente formati. Devono ancora maturare ed evolvere in modo adeguato. Anche se saranno definiti anche i genitali, è ancora presto per determinare il sesso esatto del bambino.

Durante queste 4 settimane, il feto cresce fino a 7 cm e raggiungerà un peso di circa 15-20 grammi. È normale che inizi ad ingrassare. In questo 3° mese, l'aumento di peso equivale a circa il 10% del peso totale che si otterrà durante la gravidanza.

Il movimento del futuro bambino durante questo mese è piuttosto intenso: piegare le dita, accigliarsi, scalciare, scalciare, stringere le labbra, ecc. È importante conoscere questa irrequietezza fetale per non allarmarsi quando i movimenti si intensificano. Non è motivo di preoccupazione, ma piuttosto il contrario: questa mobilità espressa dal bambino è un'ulteriore prova del fatto che è vivo e che tutto procede correttamente.

Alla fine di questo mese, i fastidiosi sintomi causati dall'ormone beta-hCG, come la nausea o il vomito, si riducono, man mano che i livelli di questo ormone si stabilizzano.

Questo mese offre tranquillità ai genitori in attesa, poiché dopo tre mesi il rischio di aborto spontaneo è considerato superato. D'ora in poi non dovrebbero sorgere problemi allarmanti.

In questa fase, le connessioni tra madre e feto si intensificano ulteriormente, il che aumenta l'attenzione per l'alimentazione e lo stile di vita, poiché tutto questo influirà direttamente sul futuro.

Quarto mese di gravidanza

In questo mese il feto è ricoperto di lanugine, un pelo molto fine che ricopre la pelle quando il corpo non ha abbastanza grasso, quindi funge da conservante per il calore del corpo.

Le corde vocali si formano, anche se non saranno usate dal bambino fino alla nascita, così quando i bambini nascono piangono, e vengono anche provocati a piangere, per controllare che le corde vocali funzionino e che il neonato risponda agli stimoli.

In questa fase, gli occhi del feto sono particolarmente grandi, anche se sono tenuti chiusi. Sono distanti tra loro, ma il volto è già ben definito e si può distinguere chiaramente il collo che separa la testa dal resto del corpo. I denti iniziano a germogliare, anche se questo è solo l'inizio del processo. L'orecchio esterno si muove verso l'alto.

Quando il viso comincia a formarsi, i suoi muscoli sono in grado di eseguire il movimento di suzione, e così il bambino può succhiare il pollice. Un gesto che si ripete spesso nei primi anni di vita.

La dimensione del feto all'inizio di questo mese è di 8,5 cm di lunghezza e può svilupparsi fino a 18 cm. Il suo peso sarà di circa 150-170 g. Le pieghe epidermiche appaiono sui palmi delle mani e delle dita: il nuovo essere ha già un'impronta digitale.

Inoltre, in questo mese, il bambino inizia a passare l'urina, che si mescola al liquido amniotico. Le funzioni delle ghiandole del sudore e dell'olio cominciano a svilupparsi. L'intestino comincia a riempirsi di una sostanza densa secreta dal fegato chiamata meconio.

Il volume della pancia continuerà ad aumentare, così come il peso corporeo. Notare il bambino è già comune questo mese, a causa delle sue dimensioni e del suo sviluppo, i suoi movimenti sono frequenti.

Quinto mese di gravidanza

Le camere cardiache sono delimitate e il cuore batte già forte. Altri importanti cambiamenti si verificano anche in questo periodo, quando i sensi, come il gusto, si sviluppano come risultato dello sviluppo delle papille gustative. Inoltre, comincia a percepire suoni e luci.

Entro la fine di questo mese, il bambino può raggiungere circa 22-25 centimetri.

Noterete che quando vi sdraiate, il feto si muove molto di più e con più energia. Questo perché il bambino si adatta meglio al bacino quando si sta in piedi. Per questo motivo, vi sentirete come addormentati, perché i vostri movimenti diminuiscono notevolmente, mentre aumentano quando siete in posizione orizzontale.

Nelle ultime settimane di questo quinto mese di gravidanza si crea il secondo strato di denti. I denti da latte si sono già formati all'interno degli alveoli dentali. Nel cervello si creano milioni di neuroni e il cervello è già praticamente uguale a quello che sarà quando la sua formazione sarà completata e una volta nato.

L'ombelico può appiattirsi o iniziare a spuntare. In questo caso, tornerà sul sito dopo il parto. L'utero si muoverà fino a sopra l'altezza dell'ombelico. Questo processo fa sì che la vostra silhouette sia completamente distorta e che perdiate le curve della vita.

Non si avverte più nausea o vomito, anche se si possono avere altri disagi, come bruciori di stomaco o congestione nasale. Questo perché la tua digestione è rallentata, oltre al cambiamento di posizione del bambino e alla pressione che esercita su di te.

Sesto mese di gravidanza

Per quanto riguarda i capelli del futuro bambino, sono già stati creati sopracciglia, capelli e ciglia. Anche i suoi muscoli sono formati e, grazie a questo e alla lunghezza del cordone ombelicale, può muoversi con più energia di prima.

Inoltre, riconoscendo chiaramente i suoni, risponde perfettamente agli stimoli, come la musica. Se volete fare il test, vedrete come il feto si muove quando lo mettete in musica in risposta allo stimolo sonoro che riceve.

L'evoluzione del bambino passa da 27 cm a 32 cm circa, e dal peso di circa 450 grammi a circa 750-1000 grammi. Si possono sentire le varie parti del corpo del bambino attraverso la parete addominale.

La pelle del bambino comincia a diventare opaca, assumendo una certa consistenza. Il bambino può aprire e chiudere gli occhi e fare gesti come tirare fuori la lingua. Le proporzioni del corpo cominciano ad essere uguali in relazione alla testa. È sempre meglio formata e assomiglia sempre di più al futuro neonato.

Il secondo trimestre è finito e lo stato di gestazione è già evidente. La pancia dovrebbe essere ormai abbastanza grande e il peso del feto sta aumentando, quindi potresti sentirti stanco, avere mal di schiena, disagio o tenerezza in certe posture e sentire un po' di gonfiore.

Settimo mese di gravidanza

Iniziare l'ultimo trimestre di gravidanza. Lo sviluppo fetale è già in fase avanzata. Il lavoro sta arrivando. È normale sentirsi più stanchi e pesanti. Inoltre, avrete più difficoltà a dormire, facendo certe mosse come legare i lacci delle scarpe o piegarvi per raccogliere le cose sul pavimento. I tuoi piedi e le tue caviglie rischiano di gonfiarsi.

Durante questo periodo, i polmoni si sviluppano e lo scheletro diventa più consistente. Inoltre, il grasso sta già iniziando ad accumularsi nel vostro corpo, permettendovi di controllare la temperatura dopo la nascita.

La quantità di capelli comincia a diminuire e il lanugine che ricopre il corpo scompare.

In questo mese la lunghezza del feto varia da 33 cm a 38 cm circa, e può pesare fino a circa 1.100-1300 grammi.

A causa di questo notevole aumento di peso e lunghezza, i movimenti del bambino cominciano ad essere più limitati. È più pressato contro la vescica, quindi lo noterete non solo nei movimenti del feto, ma anche nel vostro frequente bisogno di urinare.

L'iride dell'occhio e la pelle sono pigmentate. La pigmentazione è causata da cellule chiamate melanociti che producono melanina.

Ottavo mese di gravidanza

Il bambino continua a perdere lanugine e ad aumentare di peso e dimensioni, quindi i suoi movimenti continuano ad essere limitati e, allo stesso tempo, continua a mettere sempre più pressione sulla vescica. Durante questo mese, raggiungerà circa il 50% del suo peso totale per tutta la gravidanza.

I polmoni del bambino sono quasi sviluppati e questo significa anche che occupano più spazio, quindi oltre a sentirsi pesanti, lo noterete anche quando andrete a letto. Sarà normale che avrete più difficoltà a dormire, poiché i vostri movimenti, come quelli del bambino, cominceranno a essere più limitati e difficili.

Oltre alla luce e al suono, che si erano già sviluppati, in questo mese si stanno creando anche i neuroni olfattivi, segno che anche il cervello si sta evolvendo. Inizia il primo singhiozzo del bambino. La causa è che si sta ingerendo del liquido amniotico, che a sua volta provoca movimenti a scatti.

In questa fase si può sentire un po' di bruciore di stomaco o di costipazione. Tutti questi sintomi sono molto comuni e sono dovuti all'aumento del progesterone nel vostro corpo. Non c'è bisogno di allarmarsi. Si consiglia di assumere molto calcio, ferro, acido folico, proteine e vitamina C. Il vostro stato di gestazione è molto avanzato, quindi dovete prendervi cura di voi stessi, ma senza interrompere la vostra vita.

Anche la stanchezza durante quest'ultimo periodo è abbastanza normale. Questo non solo a causa dell'aumento di peso, che spesso è molto faticoso, ma anche perché l'utero si è allargato in modo tale che preme sul fianco e questo rende difficile respirare.

Nono mese di gravidanza

Il bambino scende nel bacino e la testa comincia ad attaccarsi ad esso. Lo stomaco e l'intestino stanno già funzionando. La pelle non è più rugosa ed è più liscia a causa delle cellule di grasso che si sono già formate sotto di essa. Il colore della pelle non è più così rosso, ma comincia ad arrossire e assomiglia di più al colore finale che avrà al momento della consegna.

Come abbiamo accennato, da qualche settimana i movimenti sono meno dovuti all'aumento delle dimensioni e del peso del feto, ma questo non significa che non si senta la presenza del futuro bambino. Infatti, non dovrebbe passare un solo giorno senza che tu te ne accorga, il che significa che tutto sta andando bene.

Alla fine di questo mese il feto dovrebbe misurare circa 43 cm e il suo peso aumenta in questo periodo da circa 1.980 g a circa 2.730 g in media.

Ora si sentono i movimenti più bruschi, come se fossero calci, perché il bambino ha pochissimo spazio per muoversi. La testa si muoverà verso il basso durante queste settimane, preparandosi al parto, e si sarà in grado di distinguere perfettamente tra un piede, una schiena o una mano. Le unghie sono già cresciute fino a coprire tutte le sue dita.

Il bambino è in grado di respirare ed eseguire contemporaneamente i movimenti di suzione e deglutizione, che gli permetteranno di nutrirsi di latte materno al momento della nascita. Sta anche iniziando a produrre il suo sangue.

Questo mese è particolarmente lungo e preoccupante per la madre, anche se lo sta vivendo con grande entusiasmo: la nascita si avvicina e c'è un grande desiderio di vedere il volto del futuro bambino.

La fine della gravidanza

In quest'ultima fase del periodo di gestazione, il bambino ha le unghie più lunghe anche delle sue piccole dita delle mani e dei piedi, quindi può grattarsi e persino grattarsi.

I suoi organi sono completamente autonomi ed è pronto a lasciare la placenta e il grembo materno. L'utero avrà il compito di esercitare la forza e la pressione necessarie affinché il parto avvenga.

Il bambino misura tra 45 cm e 55 cm, e pesa in media tra i 2.520 e i 3.670 g.

Sentirete forti contrazioni note come braxton Hicks contrazioni . Il liquido amniotico viene rinnovato ogni 3 ore. L'intestino del vostro bambino è pieno di meconio verde-nero, formato da secrezioni delle ghiandole digestive, insieme a pigmenti biliari, lanugine e cellule della parete intestinale.

La rottura dell'acqua e quindi il parto possono avvenire in qualsiasi momento. Dovete essere pronti ad andare immediatamente in ospedale.

Se, a partire dalla 42a settimana, il bambino non ha visto la luce del giorno, la cosa più logica da fare è far sì che lo specialista incaricato di monitorare la gravidanza vi induca a partorire, poiché il futuro bambino è pronto per nascere e può comportare il rischio che rimanga più a lungo del necessario nel grembo materno.

Domande più frequenti

Come faccio a sapere di quanti mesi sono incinta?

Da Andrea Rodrigo (embriologa).

Come già detto, è complicato stabilire il momento esatto del concepimento e quindi, in generale, si contano le settimane di gravidanza dall'ultima mestruazione. Così, la prima settimana corrisponderebbe alla settimana del periodo.

Anche se questo è comune, ci possono essere specialisti che considerano il momento dell'ovulazione come l'inizio della gravidanza, cioè due settimane dopo l'ultima mestruazione.

In ogni caso, è importante tenere presente che la gravidanza non è qualcosa di matematico, quindi non è possibile ottenere la massima precisione in termini di date. Per questo motivo, è probabile che non partorirà a 40 settimane di gestazione, ma un po' prima o anche un po' più tardi.

L'aborto è comune a 2 mesi di gravidanza?

Da Andrea Rodrigo (embriologa).

Il primo trimestre di gravidanza è quando c'è una maggiore probabilità di aborto spontaneo. Dopo il secondo terzo mese, il tasso di perdita gestazionale si riduce notevolmente.

Anche se avere un primo aborto spontaneo può aumentare la possibilità di avere un secondo aborto spontaneo, non deve necessariamente accadere, soprattutto se la perdita non ha una causa precisa.

Quali cure sono indispensabili nei primi mesi di gravidanza?

Da Andrea Rodrigo (embriologa).

I primi mesi del bambino sono i più importanti per lo sviluppo del bambino, perché è quando si formano tutti gli organi. Pertanto, è in questi mesi che la futura madre deve prendersi più cura di se stessa.

Evitare l'uso di alcol, droghe e farmaci è fondamentale. D'altra parte, è importante che la donna incinta segua le istruzioni del medico che porta in grembo la gravidanza per quanto riguarda la dieta, l'esercizio fisico, l'attività lavorativa, ecc.

Altri esempi di cure speciali comuni durante la gravidanza sono:

  • Ridurre il consumo di caffeina
  • Resta bene
  • Non fare sforzi fisici eccessivi, anche se si raccomanda uno sport moderato
  • Bagni caldi e saune a vuoto che possono causare infezioni e calo della pressione sanguigna
  • Lavare accuratamente il cibo crudo

A partire da quale mese si possono sentire i primi movimenti del bambino?

Da Andrea Rodrigo (embriologa).

Di solito, al quarto o quinto mese, la futura madre comincia a notare i primi movimenti o calci nella pancia. Tuttavia, ci sono donne che sentono questi movimenti più intensamente di altre.

Quale dovrebbe essere l'aumento di peso per ogni mese di gravidanza?

Da Andrea Rodrigo (embriologa).

Anche se di solito è indicato che una donna dovrebbe guadagnare un chilo per ogni mese di gravidanza, è comune che l'aumento di peso sia compreso tra i 9 e i 13 chilogrammi. Alcune donne incinte hanno messo su più peso di quanto raccomandato, soprattutto negli ultimi mesi.

Se si nota un aumento di peso maggiore del previsto, è consigliabile parlare con il proprio medico delle abitudini alimentari durante la gravidanza, nonché dell'esercizio fisico adatto alla gravidanza: yoga, escursionismo, nuoto...

Quando si fanno gli ultrasuoni per la gravidanza?

Da Andrea Rodrigo (embriologa).

Anche se ogni donna incinta può fare gli ultrasuoni che lei e il suo medico considerano, è normale fare un'ecografia per ogni fase della gravidanza. Considerando che sono note tre fasi o fasi della gravidanza, una per ogni trimestre, gli ultrasuoni sono comunemente fatti alla 12a, 20 e 35a settimana. Tuttavia, è possibile farli un po' prima o un po' dopo, a seconda di ciò che lo specialista indica.

Facciamo un grande sforzo editoriale. La condivisione di questo articolo ci aiuta e ci motiva a continuare il nostro lavoro.

Bibliografia

Broussard CN, Richter JE. (1998). Nausea and vomiting of pregnancy. Gastroenterol Clin North Am; 27: 123- 151.

Cerqueira Dapena MJ. (2003). Metabolismo en el embarazo. Modificaciones endocrinas. Modificaciones psíquicas. En: Cabero Roura L (Director). Tratado de Ginecología, Obstetricia y Medicina de la Reproducción. Madrid: Editorial Médica Panamericana.

Chard T (1992). Pregnancy tests: a review. Hum Reprod.; 7: 701- 710

Consejería de Salud de la Junta de Andalucía (2002). Proceso Asistencial Integrado: Embarazo, Parto y Puerperio. Consejería de Salud, Junta de Andalucía. Sevilla.

Cunningham F, MacDonald P, Gant N et al. (1996). Adaptación maternal al embarazo. Masson SA. Cunningham F, MacDonald P, Gant N, et al. 4ª ed, Barcelona; pp. 201-237.

Emelianova S, Mazzotta P, Einarson A, Koren G. (1999) Prevalence and severity of nausea and vomiting of pregnancy and effect of vitamin supplementation. Clin Invest Med; 22: 106-110.

Gary F, Mc Donald P. (1996). Adaptación materna al embarazo. En: Gary F, MacDonald P, Grant N Lereso K, Gilstrap L, editores. Williams. Obstetricia (4.a ed.). Barcelona: Masson.

González Merlo J. (1992). Modificaciones fisiológicas producidas en el organismo materno por el embarazo. En: Williams. Obstetricia (4.a ed.). Barcelona: Masón.

Grupos de trabajo de la Guía de Embarazo y Parto, Guía de Salud Oral, y Guía de Lactancia Materna. Consejería de Sanidad, Dirección General de Salud Pública y Servicio de Salud del Principado de Asturias. Octubre de 2015.

Norman RJ, Menabawey M (1987). Relationship between blood and urine concentrations of intact human chorionic gonadotropin and its free subunits in early pregnancy. Obstet Gynecol; 69: 590-593

Obstetricia 4ª edición. J. González Merlo. Ed. Masson. Barcelona, 2003

Prof. Mary Wingfield (2017). The Fertility Handbook: Everything You Need to Know to Maximise Your Chance of Pregnancy, Gill & Macmillan Ltd, May 29, 2017

Ramírez García O, Martín Martínez A, García Hernández JA. (2003). Duración del embarazo. Modificaciones de los órganos genitales y de las mamas. Molestias comunes del embarazo normal. Panamericana Ed. Tratado de Ginecología, Obstetricia y Medicina de la Reproducción. Cabero Roura L, Madrid.

Wilcox AJ, Weinberg CR, Baird DB. Timing of intercourse in relation to ovulation: effects on the probability of conception, survival of the pregnancy and sex of the baby. N Engl J Med 1995;333:1517– 1521.

Domande più frequenti: 'Come faccio a sapere di quanti mesi sono incinta?', 'L'aborto è comune a 2 mesi di gravidanza?', 'Quali cure sono indispensabili nei primi mesi di gravidanza?', 'A partire da quale mese si possono sentire i primi movimenti del bambino?', 'Quale dovrebbe essere l'aumento di peso per ogni mese di gravidanza?' e 'Quando si fanno gli ultrasuoni per la gravidanza?'.

Vedi di piú

Autori e collaboratori

 Andrea  Rodrigo
Andrea Rodrigo
Embriologa
Laureato in Biotecnologie presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV) con un Master in Biotecnologie della Riproduzione Umana Assistita, insegnato dall'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Corso di specializzazione in Genetica Medica. Continua a leggere Andrea Rodrigo
Dra. Silvia Jiménez Bravo
Dra. Silvia Jiménez Bravo
Embriologa clinica senior
Laurea e dottorato di ricerca in Biologia presso l'Università Complutense di Madrid (UCM). Certificazione in Embriologia Clinica da parte dell'Associazione per lo Studio della Biologia della Riproduzione (ASEBIR). Direttore del laboratorio di Embriologia presso Reprofiv. Continua a leggere Dra. Silvia Jiménez Bravo
Adattato al italiano da:
 Romina Packan
Romina Packan
inviTRA Staff
Redattrice e traduttrice dell'edizione inglese e tedesca di inviTRA. Continua a leggere Romina Packan

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.