3 mesi di gravidanza: sviluppo fetale e sintomi nelle donne

Da (ginecologa) e (embriologa).
Aggiornato il 23/09/2020

Il terzo mese di gravidanza segna la fine del primo trimestre. Copre dalla 9a alla 12a settimana di gestazione ed è un periodo di grandi cambiamenti.

I sintomi nella madre sono più visibili, poiché l'aumento della pancia e del seno comincia ad essere notato. D'altra parte, il feto ha quasi completato tutto il suo sviluppo e ora comincia a crescere.

Ci sono diversi controlli di gravidanza che dovrebbero essere fatti durante questo mese, che forniscono informazioni sulla salute del futuro bambino. Inoltre, una volta superata la barriera dei tre mesi, la possibilità di aborto spontaneo si riduce e la donna inizia a godere della sua gravidanza.

Come cambia il bambino?

Durante il terzo mese di gravidanza, il periodo embrionale termina e inizia il periodo fetale, quindi l'embrione viene chiamato feto.

Il feto ha appena formato tutti i suoi organi in queste 4 settimane e alcuni di essi stanno iniziando a funzionare. Tuttavia, la specializzazione e la differenziazione di tutti i sistemi continuerà nelle prossime settimane.

I cmabiamenti più significative intervenute in questo periodo sono le seguenti:

  • Il feto cresce da circa 1,5-2 cm alla fine del secondo mese di gravidanza a circa 5-7 cm alla fine del terzo mese.
  • Il suo peso varia da circa 3 a 14 grammi con il progredire dello sviluppo fetale.
  • I genitali maschili o femminili cominciano a formarsi, anche se il sesso del feto non è ancora chiaro dall'ecografia.
  • Il feto assomiglia già molto a un essere umano: i tratti del viso sono più evidenti, gli arti sono più lunghi, mani e piedi sono definiti e le dita sono separate.

Qui di seguito parleremo dei principali cambiamenti del bambino in ciascuna delle settimane trattate in questo terzo mese.

È importante sottolineare che lo sviluppo fetale non è qualcosa di matematico e quindi i cambiamenti qui discussi sono generali. Ci possono essere leggere variazioni nelle diverse settimane a seconda della donna e della gravidanza.

Settimana 9 di gravidanza

All'inizio del terzo mese di gestazione, l'embrione è lungo circa 2,5-3 cm. È ancora molto piccolo, ma sembra già più umano che nel secondo mese.

La sua evoluzione da ora in poi è molto rapida: le gambe e le braccia si allungano, le mani e i piedi appaiono con tutte le dita formate, la testa prende forma con l'aspetto del naso e delle orecchie, ecc.

Si sviluppano anche gli occhi, che sono migrati verso la parte anteriore del viso, e le palpebre, che rimarranno chiuse fino a più tardi.

Questa sarà l'ultima settimana del periodo embrionale.

Settimana 10 di gravidanza

Questa settimana il feto ha già raggiunto i 3-4 cm e pesa circa 5 grammi. Questa rapida crescita fetale fa sì che l'utero si espanda e fa sì che la donna senta la pancia più gonfia.

Un grande cambiamento che avviene nella decima settimana è che il feto comincia a muoversi: apre e chiude la bocca, le mani e i piedi. Muove anche le gambe a calci, il cosiddetto riflesso rotuleo o riflesso rotuleo, una risorsa biologica che ci programma a camminare.

Altri cambiamenti sono i seguenti: appaiono la forma della lingua e del palato, i gomiti e le ginocchia, circa 250.000 nuovi neuroni crescono nel cervello ogni minuto, appaiono i lanugo (peli del feto), si formano le forme dell'ano, ecc.

Inoltre, il sacco vitellino si sta restringendo perché l'alimentazione del bambino è già totalmente dipendente dalla placenta.

Settimana 11 di gravidanza

La dimensione del feto a undici settimane è di circa 4-5 cm e il suo peso è di circa 7-8 g. La sua pelle è ancora sottile e trasparente, ma il corpo è già più allungato.

In questo momento il feto ha già formato organi molto importanti, come il fegato, i reni e lo stomaco, alcuni dei quali hanno già iniziato a funzionare.

Ad esempio, il feto ha già iniziato a generare i propri globuli rossi, così come l'urina che viene espulsa e diventa parte del liquido amniotico. Anche i feti maschi cominciano a secernere l'ormone testosterone, che contribuisce alla differenziazione sessuale.

D'altra parte, il diaframma si sviluppa, quindi il feto può avere il singhiozzo. È una preparazione per la respirazione del bambino al di fuori del corpo della madre.

Settimana 12 di gravidanza

La testa del feto si sta arrotondando e le dimensioni previste. Il collo è più allungato e le orecchie sono nella giusta posizione su entrambi i lati del viso.

Le misure del feto nella dodicesima settimana di gravidanza sono di circa 5-6 cm e il suo peso raggiunge gli 8-14 g.

D'altra parte, i principali organi e sistemi del feto sono formati e in posizione (stomaco, fegato, polmoni, pancreas e intestino). Tuttavia, hanno ancora bisogno di ulteriore specializzazione e sviluppo.

Uno dei cambiamenti più importanti della dodicesima settimana è che i genitali del feto finiscono di formarsi. Nonostante questo, è difficile vederli con un'ecografia.

Oltre a tutto questo, il feto si muove con grande energia e continuerà a sviluppare i suoi riflessi. La madre non lo sente ancora, ma il feto risponde agli stimoli come un colpetto sulla pancia.

Un altro riflesso che viene fuori è il riflesso succhiatore. Il feto si mette un dito in bocca e impara a succhiare, il che lo aiuterà, una volta nato, a potersi nutrire del latte materno.

Sintomi della madre

Al terzo mese di gravidanza, i sintomi scomodi della gravidanza cominciano lentamente a scomparire, come la nausea e il vomito. Tuttavia, saranno ancora presenti fino a quando non scompariranno completamente nel quarto mese di gestazione.

I sintomi più caratteristici nella madre con 3 mesi di gravidanza sono i seguenti:

  • I seni si stanno ingrandendo. L'aureola comincia a indurirsi e ad assumere un colore più viola. Anche le vene intorno al seno diventano più marcate.
  • La pancia comincia a gonfiarsi. L'utero aumenta di dimensioni e comincia a sporgere dalla sua posizione nella cavità pelvica. Entro la fine del terzo mese, la gravidanza può essere vista ad occhio nudo nella maggior parte delle donne.
  • È normale avere un aumento di peso di circa 1 o 2 kg, quindi potrebbe essere necessario iniziare ad indossare abiti premaman.
  • Disturbi addominali dovuti allo stiramento della placenta e dei muscoli pelvici.
  • La pelle diventa morbida e lucida a causa dell'aumento del sangue e degli ormoni. E' possibile anche l'acne.
  • C'è il rischio di cloasma gravidico (macchie solari sulla pelle). Si consiglia quindi di applicare una protezione solare ad alta protezione.
  • L'aumento del flusso sanguigno e la dilatazione dei capillari può causare la comparsa di vene di ragno o di nevi di ragno sul petto e sulle gambe.
  • Le unghie e i capelli crescono più velocemente e diventano più forti.
  • Disturbi gastrointestinali: acidità, bruciore, gas e/o costipazione.
  • Crampi alle gambe dovuti alla compressione dell'utero nelle vene.

Per quanto riguarda le emozioni, è possibile che, a causa dei cambiamenti ormonali, la donna incinta sia più sensibile del solito. È comune per una donna avere improvvisi sbalzi d'umore, scoppiare in lacrime senza motivo, essere più stanca o avere più sonno di prima della gravidanza.

Inoltre, la futura madre sente più intensamente la presenza del suo bambino dentro di sé, anche se non si accorge ancora dei suoi movimenti.

Controllo della gravidanza e monitoraggio

Durante il terzo mese, la donna incinta dovrebbe fare una prima visita dal ginecologo per iniziare a controllare il suo nuovo stato di gravidanza.

Questa prima visita può essere stata effettuata già al secondo mese di gravidanza. Tuttavia, alcune donne scoprono di aspettare un bambino solo dopo otto settimane.

In ogni caso, il medico prenderà le misure del peso e della pressione sanguigna per iniziare a monitorare la gravidanza. Eseguira' anche un esame vaginale e del seno, cosi' come un Pap test se e' passato piu' di un anno dall'ultimo.

In questo stesso consulto, il medico fa un interrogatorio per includere tutta l'anamnesi della donna nella sua cartella clinica: data dell'ultimo ciclo mestruale, gravidanze precedenti, possibili aborti, sintomi in sospeso, ecc.

Infine, il ginecologo manderà la donna a sottoporsi ad una serie di esami che verranno discussi di seguito.

Esami del sangue e delle urine

L'analisi delle urine durante la gravidanza viene utilizzata per rilevare una possibile infezione delle vie urinarie. D'altra parte, permette anche la diagnosi di alcune complicazioni ostetriche, come il diabete gestazionale e la preeclampsia.

Per quanto riguarda l'analisi del sangue, fornisce informazioni sui seguenti parametri:

  • Gruppo sanguigno della madre e Rh.
  • Anticorpi a virus come epatite, toxoplasmosi e rosolia, malattie infettive che possono portare a complicazioni.
  • Livello di ferro per rilevare una possibile anemia.
  • Valore di beta-hCG e proteina PAPP-A per lo screening combinato del primo trimestre.

Gli esami delle urine e del sangue durante la gravidanza vengono ripetuti ogni 3 mesi.

Ultrasuoni

L'ecografia di 12 settimane è una delle più importanti della gestazione, in quanto fornisce informazioni rilevanti sullo stato di salute del bambino e dà tranquillità ai futuri genitori.

Tra la moltitudine di parametri che questa ecografia ci permette di valutare, evidenziamo quanto segue:

  • Ascolta il battito cardiaco fetale.
  • Visualizzare il numero di feti e di sacche gestazionali, che conferma se si tratta di una gravidanza singola o multipla.
  • Prendere le misure del feto e visualizzare le diverse strutture della sua anatomia.
  • Per misurare la translucenza nucale e l'osso nasale del feto, che sono essenziali per escludere alterazioni genetiche.

La traslucenza nucale o piega nucale è l'accumulo di fluido sotto la pelle nella parte posteriore del collo fetale, che dovrebbe essere inferiore a 3 mm.

Triplo screening

Lo screening combinato del primo trimestre, noto anche come triplo screening, è un test specifico per stimare il rischio di anomalie cromosomiche nel feto.

Per realizzare questo studio è necessario ottenere i seguenti parametri attraverso i test che abbiamo già citato:

  • PAPP-A: Proteina plasmatica associata alla gravidanza
  • Frazione libera dell'ormone β-hCG
  • Traslucenza nucale determinata da ultrasuoni

In base alla combinazione di questi valori, insieme all'età e al peso della madre, si determina il rischio che il feto abbia una malattia cromosomica come la sindrome di Down, la sindrome di Edwards o la sindrome di Patau.

Se il valore ottenuto è elevato, c'è un alto rischio di anomalie nel bambino e quindi si raccomanda un'amniocentesi, una biopsia corionica o un esame del sangue materno prenatale per confermare la diagnosi.

Domande più frequenti

Fate sempre il triplo test di screening in gravidanza?

Da Dra. Laura García de Miguel (ginecologa).

Il triplo screen test è un test universale che viene eseguito su tutte le donne incinte, intorno alla 12a settimana di gravidanza. Studia il rischio della sindrome di Down, combinando i marcatori dell'ecografia del primo trimestre con due ormoni che vengono testati sulla donna incinta (BHCG + AFP) e la sua età.

Se il ginecologo indica di effettuare direttamente studi invasivi (amniocentesi o biopsia corionica) in caso di precedenti gravidanze con alterazioni cromosomiche, non è più necessario effettuare lo screening triplo.

A quante settimane equivalgono i 3 mesi di gravidanza?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Una gravidanza di 3 mesi equivale a 12 settimane su 40. In particolare, il terzo mese di gravidanza copre le settimane 9, 10, 11 e 12. Inoltre, il terzo mese di gravidanza segna la fine del primo trimestre, una fase con un rischio maggiore di aborto spontaneo che tutte le donne vogliono superare presto.

Posso sdraiarmi a pancia in giù se sono incinta di 3 mesi?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Sì, dato che a questo punto della gravidanza la pancia non è ancora cresciuta troppo, non sarà scomodo per voi dormire in quella posizione. Tuttavia, è consigliabile abituarsi a dormire su un fianco o sulla schiena per un maggiore comfort nelle fasi successive della gravidanza.

Al terzo mese di gravidanza il bambino si sente?

Da Zaira Salvador (embriologa).

A 3 mesi di gravidanza, il feto ha già un movimento molto attivo nel grembo materno: scalcia, gira le caviglie e i polsi, fa pugni, allarga le braccia, piega le dita dei piedi su e giù, solca la fronte, porta le labbra e fa altri movimenti del viso.

Tuttavia, anche se la futura mamma sperimenta tutti i sintomi della gravidanza, non sentirà fisicamente il bambino fino a più tardi.

Posso tingermi i capelli al terzo mese di gravidanza?

Da Zaira Salvador (embriologa).

La stragrande maggioranza degli studi indica che le tinture per capelli e i coloranti non danneggiano il feto e non ne influenzano lo sviluppo. Tuttavia, per precauzione, molte donne preferiscono tingersi i capelli con tinture vegetali o fare bagni di colore, che penetrano meno. Ci sono anche donne che, sebbene non espressamente indicate dal medico, decidono di aspettare fino a dopo il primo trimestre di gravidanza per tingersi i capelli, poiché questo è il periodo più vulnerabile della crescita fetale.

Facciamo un grande sforzo editoriale. La condivisione di questo articolo ci aiuta e ci motiva a continuare il nostro lavoro.

Bibliografia

Alcolea Flores, S., Mohamed Mohamed D. Guía de cuidados en el embarazo. Consejos de su matrona. Hospital Universitario de Ceuta (Dirección Territorial de Ceuta e Instituto Nacional de Gestión Sanitaria (ed.). Colección Editorial de Publicaciones del INGESA. ISBN: 978-84-351-0408-1

Consejería de Salud de la Junta de Andalucía (2002). Proceso Asistencial Integrado: Embarazo, Parto y Puerperio. Consejería de Salud, Junta de Andalucía. Sevilla.

Cunningham F, MacDonald P, Gant N et al. (1996). Adaptación maternal al embarazo. Masson SA. Cunningham F, MacDonald P, Gant N, et al. 4ª ed, Barcelona; pp. 201-237

Duyff, R.L. (2002). American Dietetic Association Complete Food and Nutrition Guide (2nd Ed.). Hoboken, New Jersey: John Wiley & Sons, Inc.

Dickason E, Silverman B, Schult M. (1996). Enfermería maternoinfantil (1.a ed.). Barcelona: Mosby-Doyma Libros.

Eugene S, Bonapace MD, Robert S, Fisher MD. (1998). Constipation and diarrhea in pregnancy. Gastroenterol Clin North Am; 27: 197- 211.

Gary F, Mc Donald P. (1996). Adaptación materna al embarazo. En: Gary F, MacDonald P, Grant N Lereso K, Gilstrap L, editores. Williams. Obstetricia (4.a ed.). Barcelona: Masson.

González Merlo J. (1992). Modificaciones fisiológicas producidas en el organismo materno por el embarazo. En: Williams. Obstetricia (4.a ed.). Barcelona: Masón.

Grupos de trabajo de la Guía de Embarazo y Parto, Guía de Salud Oral, y Guía de Lactancia Materna. Consejería de Sanidad, Dirección General de Salud Pública y Servicio de Salud del Principado de Asturias. Octubre de 2015.

March of Dimes, Pregnancy & Newborn Health Education Center. Exercise during Pregnancy. Retrieved March 11, 2008

National Health Service (NHS) (UK) (2009). The Pregnancy Book. Your complete guide to: A healthy pregnancy, Labour and childbirth, The first weeks with your new baby. Crown copyright 2009. Produced by COI for the Department of Health.

Obstetricia 4ª edición. J. González Merlo. Ed. Masson. Barcelona, 2003

Ramírez García O, Martín Martínez A, García Hernández JA. (2003). Duración del embarazo. Modificaciones de los órganos genitales y de las mamas. Molestias comunes del embarazo normal. Panamericana Ed. Tratado de Ginecología, Obstetricia y Medicina de la Reproducción. Cabero Roura L, Madrid.

The American College of Obstetricians and Gynecologists. (2005). Your Pregnancy and Birth (4th ed.). Washington, DC: Meredith Books.

The American Dietetic Association. (2008) Position of the American Dietetic Association: Nutrition and Lifestyle for a Healthy Pregnancy Outcome. Journal of the American Dietetic Association. 108:553-561.

U.S. Food and Drug Administration (FDA). Food Safety for Moms-To-Be. Retrieved April 09, 2010

Domande più frequenti: 'Fate sempre il triplo test di screening in gravidanza?', 'A quante settimane equivalgono i 3 mesi di gravidanza?', 'Posso sdraiarmi a pancia in giù se sono incinta di 3 mesi?', 'Al terzo mese di gravidanza il bambino si sente?' e 'Posso tingermi i capelli al terzo mese di gravidanza?'.

Vedi di piú

Autori e collaboratori

Dra.  Laura  García de Miguel
Dra. Laura García de Miguel
Ginecologa
Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università Autonoma di Barcellona, con specializzazione in Ginecologia e Ostetricia presso l'Ospedale Universitario Sant Joan de Déu. Ha un Master in Riproduzione Umana dell'Università Complutense di Madrid ed è attualmente direttore medico della Clinica Tambre di Madrid. Continua a leggere Dra. Laura García de Miguel
Numero associato: 280843059
 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Continua a leggere Zaira Salvador
Numero associato: 3185-CV

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.