Vantaggi dell’inseminazione artificiale

Da (ginecologa) e (invitra staff).
Aggiornato il 02/10/2020

L'inseminazione artificiale (IA), come tutte le altre tecniche di riproduzione assistita, presenta alcuni vantaggi ma anche alcuni svantaggi. Si tratta di una tecnica semplice e non invasiva, quindi il suo principale vantaggio è che i rischi e le conseguenze negative sono bassi. Tuttavia, alcuni requisiti sono necessari per ottenere una gravidanza e i risultati sono peggiori rispetto alla fecondazione in vitro (FIVET).

Di seguito trovate un indice con i 3 punti che tratteremo in questo articolo.

Vantaggi dell'inseminazione artificiale

I principali benefici o aspetti positivi che portano all'inseminazione artificiale sono generalmente la prima tecnica riproduttiva ad essere applicata.

  • È il metodo più vicino al concepimento naturale perché lo sperma viene introdotto artificialmente nell'utero della donna, ma c'è una selezione naturale dello sperma che alla fine feconda l'ovulo.
  • È uno dei processi più semplici della riproduzione assistita. È comodo, veloce e può essere eseguito nella pratica ginecologica stessa, senza bisogno di una sala operatoria.
  • È una tecnica indolore, quindi non è necessaria l'anestesia. Questo dà al paziente la pace della mente.
  • Si tratta di una tecnica a basso costo, in quanto non richiede un intervento eccessivo da parte del personale o della cultura dell'embrione con complessi sistemi di manutenzione e manipolazione.
  • La stimolazione ovarica eseguita prima di questa tecnica è più leggera di quella necessaria per un trattamento di FIVET. Questo riduce gli effetti collaterali causati dal trattamento ormonale.
  • La qualità dello sperma migliora con l'addestramento alla pre-inseminazione, aumentando così la probabilità di gravidanza rispetto ai rapporti sessuali programmati.
  • Permette alle donne single e alle coppie lesbiche di diventare madri attraverso la donazione di sperma.

Svantaggi dell'inseminazione artificiale

Ci sono due punti "meno" strettamente correlati sull'inseminazione artificiale: il tasso di successo e i requisiti.

Per ottenere una gravidanza attraverso l'inseminazione artificiale, cioè per ottenere un risultato positivo del test di gravidanza dopo l'applicazione di questo metodo riproduttivo, sono necessarie le seguenti condizioni:

  • Le tube di Falloppio di una donna devono essere funzionali, perché è qui che avviene la fecondazione.
  • La donna non dovrebbe avere problemi legati alla funzione ovarica e al ciclo mestruale. L'ovulazione deve avvenire spontaneamente.
  • La qualità dello sperma deve essere buona. Dopotutto, è lo sperma stesso che deve essere in grado di raggiungere l'ovulo e fecondarlo, superando le barriere naturali del tratto riproduttivo femminile.

Pertanto, nonostante i vantaggi di questa tecnica, il tasso di successo è più basso, soprattutto nel caso di individui o coppie con gravi problemi di fertilità maschile o quando ci sono disturbi nella donna.

Anche nei casi in cui i requisiti sono soddisfatti, la manipolazione o l'assistenza esterna è minima, in modo che il successo si basi maggiormente su ovuli e sperma.

Infine, non va trascurato un altro importante svantaggio: la maggiore probabilità di gravidanze multiple. Anche se gli attuali protocolli di stimolazione ovarica e i test continui possono ridurre il rischio di ovulazione multipla, il controllo totale del corpo è impossibile e può verificarsi l'ovulazione di più di un ovulo.

In un'intervista, la dott.ssa Valeria Sotelo discute gli svantaggi e i possibili effetti collaterali dell'inseminazione artificiale.

Tra i principali inconvenienti, la dott.ssa Sotelo menziona la sindrome da iperstimolazione ovarica, sebbene sia rara nel caso dell'IA, o infezioni dovute a malattia o scarsa sterilizzazione degli strumenti utilizzati.

Anche nei casi in cui i requisiti sono soddisfatti, la manipolazione o l'aiuto esterno è minimo, quindi c'è una maggiore dipendenza dagli ovuli e dallo sperma.

Infine, non dobbiamo dimenticare un altro importante svantaggio: la maggiore probabilità di gravidanza multipla. Anche se gli attuali protocolli di stimolazione ovarica e i test continui permettono di ridurre il rischio di ovulazione multipla, il controllo totale del corpo è impossibile e può verificarsi l'ovulazione di più di un ovulo.

Facciamo un grande sforzo editoriale. La condivisione di questo articolo ci aiuta e ci motiva a continuare il nostro lavoro.

Autore

Dra. Valeria Sotelo
Dra. Valeria Sotelo
Ginecologa
Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Buenos Aires, con specializzazione in Ginecologia e Ostetricia. Master in Chirurgia Videolaparoscopica e specialista in Tocoginecologia. Membro associato del SEF e del SEGO. Oltre 10 anni di esperienza nel campo della Medicina della Riproduzione

. Continua a leggere Dra. Valeria Sotelo
Numero associato: 030309166
Adattato al italiano da:
 Romina Packan
Romina Packan
inviTRA Staff
Redattrice e traduttrice dell'edizione inglese e tedesca di inviTRA. Continua a leggere Romina Packan

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.