Fertilità con la sindrome dell’ovaio policistico (PCOS)

Da (ginecologa), (ginecologa), (embrióloga) e (embriologa).
Aggiornato il 22/02/2022

La sindrome dell'ovaio policistico (PCOS) è un disordine endocrino che colpisce il sistema riproduttivo della donna, causando un'alterazione degli ormoni sessuali.

Per questo motivo, circa il 75% delle donne con PCOS ha problemi di fertilità e difficoltà a rimanere incinta.

La causa principale dell'infertilità legata al sistema endocrino è l'anovulazione, cioè l'incapacità dell'ovulo maturo di essere espulso nelle tube di Falloppio per la fecondazione.

Di seguito trovate un indice con i 6 punti che tratteremo in questo articolo.

Infertilità PCOS

La PCOS è il disturbo endocrino più comune nelle donne in età riproduttiva. Viene diagnosticata in circa il 5-10% delle donne dopo la visualizzazione ecografica di una moltitudine di follicoli antrali in un modello specifico.

Tuttavia, è l'analisi ormonale che confermerà se la donna ha davvero la PCOS, poiché questa patologia è anche caratterizzata da un'alterazione degli ormoni sessuali.

Ora parleremo delle principali conseguenze della PCOS, che sono legate a problemi di infertilità.

Anovulazione

I disturbi mestruali nelle pazienti PCOS, come l'irregolarità mestruale o l'amenorrea, sono indicativi di una possibile assenza di ovulazione.

L'anovulazione cronica è la principale manifestazione clinica della sindrome dell'ovaio policistico.

La causa che non permette l'ovulazione è uno squilibrio negli ormoni FSH e LH, che sono responsabili della regolazione del ciclo mestruale. In particolare, l'aumento dell'FSH permette lo sviluppo follicolare e poi l'aumento dell'LH provoca l'espulsione dell'uovo durante la fase ovulatoria del ciclo.

La produzione alterata degli ormoni ipofisari FSH e LH è anche associata alle seguenti anomalie:

Iperandrogenismo
a causa della mancanza di stimolazione dell'FSH per convertire gli androgeni in estrogeni da parte dell'enzima aromatasi, con conseguente aumento dei livelli di ormoni maschili nel sangue e la comparsa di sintomi come l'irsutismo.
Resistenza all'insulina.
alti livelli di insulina nel sangue contribuiscono anche ad aumentare i livelli di androgeni e quindi ad aggravare la situazione anovulatoria.

Infine, è la diminuzione dell'FSH e, di conseguenza, la mancanza di estrogeni che causa l'atresia follicolare e la formazione di cisti ovariche.

Per ulteriori informazioni relative a questo argomento, puoi continuare a leggere qui: Cos'è l'anovulazione?

Ricettività endometriale

Oltre all'ovulazione e alla fecondazione dell'embrione, la qualità dell'endometrio della donna è essenziale per l'impianto e il successivo sviluppo dell'embrione.

L'endometrio è rinnovato e reso ricettivo ogni mese dall'azione degli estrogeni e del progesterone sintetizzati nelle ovaie.

Come già detto, la sintesi degli estrogeni è alterata nelle donne con PCOS. Lo stesso vale per la sintesi del progesterone, che avviene nel corpo luteo dopo l'ovulazione.

La conseguenza di tutto questo è che la ricettività endometriale nelle pazienti PCOS è compromessa e, quindi, si verifica il fallimento dell'impianto.

Rischi con la riproduzione assistita

A causa dei problemi di fertilità legati alla PCOS, molte donne decidono di sottoporsi a trattamenti di stimolazione ovarica e di induzione dell'ovulazione per rimanere incinta.

Anche se questi sono i trattamenti indicati dagli specialisti dell'infertilità, bisogna notare che ci sono alcuni rischi dovuti all'alto numero di follicoli nelle ovaie, come quelli discussi di seguito:

Iperstimolazione ovarica

La sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS) è una risposta eccessivamente elevata delle ovaie ai farmaci ormonali utilizzati.

Poiché le donne con ovaie policistiche hanno un alto numero di follicoli antrali, il rischio di iperstimolazione sarà molto più alto.

Gli specialisti in riproduzione assistita dovrebbero quindi monitorare più attentamente la stimolazione ovarica in queste pazienti, eseguendo ecografie e misurando i livelli di estradiolo.

Nei casi più gravi di OHSS, la donna sperimenterà sintomi di ascite (accumulo di liquido nell'addome), rapido aumento di peso, tachicardia e mancanza di respiro.

Per maggiori dettagli su questa patologia, vi consigliamo di leggere il seguente post: Cos'è la sindrome da iperstimolazione ovarica?

Gravidanza multipla

Il rischio di gravidanza multipla è di particolare importanza durante il rapporto sessuale pianificato o l'inseminazione artificiale (AI) se ci sono più di 2 o 3 follicoli maturi nelle ovaie.

Per questo motivo, i farmaci ormonali utilizzati in questi casi devono essere a dosi molto basse e, se si sviluppano più follicoli di quelli indicati, è necessario annullare il ciclo e fare sesso protetto.

Gli svantaggi di una gravidanza multipla sono i seguenti:

  • Aumento del rischio di nascita pretermine
  • Possibile sindrome da trasfusione fetale
  • Basso peso alla nascita
  • Maggiore probabilità di complicazioni con la placenta
  • Aumento dell'aumento di peso materno
  • Diabete gestazionale e pre-eclampsia

Informazioni più dettagliate possono essere trovate nel seguente articolo: Rischi di gravidanza multipla.

Il prezzo del trattamento può variare notevolmente a seconda dei test o delle tecniche incluse o meno, come il seminogramma, i farmaci, lo studio della fertilità, le visite mediche, la lunga coltura, la vetrificazione degli embrioni rimanenti, ecc.

In questo strumento è possibile ottenere prezzi dettagliati (cosa è e cosa non è incluso) da molte cliniche e una serie di consigli, in modo da poter fare le domande giuste quando si va per la prima visita.

Nonostante tutte le precauzioni prese nelle pazienti PCOS, queste donne hanno una maggiore possibilità di avere una gravidanza gemellare perché espellono più di un ovulo durante l'ovulazione.

Domande più frequenti

La perforazione ovarica offre dei vantaggi?

Da Dott. Rubén Baltá I Arandes (ginecologo).

La perforazione ovarica è un trattamento per migliorare l'ovulazione spontanea nelle donne con sindrome dell'ovaio policistico, donne che cronicamente non ovulano regolarmente nei loro cicli. Tuttavia, si raccomanda di provare altri tipi di trattamento medico prima di questa procedura.

L'uso della terapia di perforazione ovarica dovrebbe essere riservato alle donne che sono resistenti all'uso delle terapie convenzionali come la metformina e gli induttori di ovulazione e che devono anche sottoporsi a uno studio endoscopico per valutare altri fattori di infertilità come problemi uterini, endometriosici o tubarici.

La PCOS e l'infertilità femminile sono collegate?

Da Dott.ssa Estefanía Rodríguez Ferradas (ginecologa).

Sì, sono collegati. La sindrome dell'ovaio policistico è una patologia ormonale e metabolica che colpisce la funzione ovarica. Uno dei sintomi più caratteristici è la mestruazione irregolare, che è presente nel 70% delle pazienti PCOS. Si tratta di donne che di solito hanno cicli mestruali lunghi, e alcuni mesi non hanno nemmeno le mestruazioni a causa di un'ovulazione alterata o addirittura assente. Se non c'è ovulazione, o l'ovulazione non avviene normalmente ogni mese, le possibilità di gravidanza sono inferiori.

È stato descritto che a causa della PCOS il 40% di queste donne si consulterà per problemi di fertilità. Quando questo accade, si deve realizzare uno studio esaustivo per valutare quali trattamenti possono migliorare la fertilità in modo naturale per ogni donna e quando si deve iniziare il trattamento riproduttivo in ogni caso.

Perché le pazienti con ovaie policistiche hanno un alto ormone anti-Mülleriano?

Da Zaira Salvador (embriologa).

L'ormone anti-mülleriano (AMH) è sintetizzato dai follicoli pre-antrali e antrali presenti nelle ovaie. Per questo motivo, le pazienti PCOS di solito hanno livelli elevati di AMH, oltre 6 ng/ml in particolare.

Quale trattamento riproduttivo è raccomandato per una coppia con PCOS e sperma vago?

Da Dott.ssa Rut Gómez de Segura (ginecologa).

La sindrome dell'ovaio policistico può portare all'infertilità, poiché l'ovulazione non si verifica sempre ogni mese. In queste situazioni, ottenere una gravidanza in modo naturale può richiedere molto più tempo che in altre donne.

Gli spermatozoi comunemente chiamati "pigri" corrispondono alla diagnosi di astenospermia. È caratterizzato da una bassa motilità degli spermatozoi, a volte accompagnata da una bassa concentrazione di spermatozoi (conta spermatica).

La bassa motilità è un problema quando si cerca una gravidanza naturale, poiché lo sperma non sarà sempre in grado di avanzare attraverso l'utero e le tube per incontrare l'ovulo. Se questo fattore maschile è combinato con l'anovulazione della donna (comune nelle pazienti con ovaie policistiche), la gravidanza diventa ancora più difficile da ottenere naturalmente.

Pertanto, il trattamento più raccomandato è la fecondazione in vitro (FIVET) con selezione dello sperma. Tuttavia, bisogna tenere presente che le donne con PCOS sono a maggior rischio di iperstimolazione ovarica. Pertanto, è molto importante essere monitorati e il medico adatterà il protocollo e i tempi del trasferimento (trasferimento ritardato).

Quali sono i rischi durante la gravidanza se ho la PCOS?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Alcuni studi dimostrano che le pazienti PCOS hanno un maggior rischio di aborto spontaneo. Inoltre, ci sono altre complicazioni ostetriche come le seguenti:

  • Diabete gestazionale
  • Preeclampsia
  • Basso peso alla nascita del feto
  • Nascita pretermine
  • Parto cesareo

Per questo motivo, le donne con PCOS hanno maggiori probabilità di avere una gravidanza a rischio rispetto al resto della popolazione.
Continua a leggere

Quali altri disturbi metabolici sono associati alla PCOS?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Oltre a quanto sopra, l'iperinsulinismo associato alla PCOS porta anche allo sviluppo di complicazioni metaboliche a lungo termine, come le seguenti:

  • Sviluppo del diabete di tipo II
  • Rischio cardiovascolare
  • Obesità, aumento dei trigliceridi, del colesterolo totale e del colesterolo LDL
  • Iperplasia endometriale e cancro ginecologico

Ho la PCOS e sto per fare la FIVET, quali sono le mie possibilità di avere una gravidanza multipla?

Da Victoria Moliner (embrióloga).

In questo caso, la probabilità di avere una gravidanza multipla non sarà aumentata perché la donna ha la PCOS, poiché dipenderà principalmente dal numero di embrioni trasferiti in ogni ciclo.

Se una donna con PCOS si sottopone a un trattamento di coito programmato o all'inseminazione artificiale, avrebbe un rischio maggiore di gravidanza multipla, poiché in questi casi non è possibile controllare esattamente quanti ovuli vengono rilasciati.

Perché c'è un rischio maggiore di diabete gestazionale in una donna con PCOS che in una donna sana?

Da Victoria Moliner (embrióloga).

La gravidanza di per sé è uno stato fisiologico di resistenza all'insulina. Questo ormone, a causa dei cambiamenti causati dalla gravidanza, è meno efficiente e il corpo ha bisogno di produrne di più affinché il glucosio possa essere assorbito correttamente.

D'altra parte, la resistenza all'insulina è uno dei problemi più tipicamente associati alla PCOS, quindi se entrambe le situazioni si presentano insieme (gravidanza e PCOS) c'è una maggiore probabilità che la donna sviluppi il diabete gestazionale o il diabete di tipo II in futuro.

Ho letto che perdere peso aiuta a mitigare gli effetti collaterali della PCOS e favorisce la gravidanza. Se ho un peso normale, devo perdere più peso?

Da Victoria Moliner (embrióloga).

No, se l'indice di massa corporea è inferiore a 25, non è necessario perdere peso. Se la donna è già magra, perdere peso può addirittura peggiorare la situazione.

Lectura recomendada

Se stai cercando una gravidanza e soffri di PCOS, non esitare a continuare a leggere il prossimo post, al quale puoi accedere cliccando su questo link: Rimanere incinta con le ovaie policistiche.

D'altra parte, se hai bisogno di maggiori informazioni sul trattamento di questo disturbo endocrino, puoi continuare a leggere nel seguente articolo: Trattamento della sindrome dell'ovaio policistico.

Facciamo ogni sforzo per fornirvi informazioni della massima qualità.

🙏 Per favore condividi questo articolo se ti è piaciuto. 💜💜 Aiutaci a continuare!

Bibliografia

Anttila L, Karjala K, Panttila RA, et al. PCOS in women with gestational diabetes. Obstet Gynecol 1998; 92: 13-16.

Balen AH, Conway GS, Homborg R, Legro RS. PCOS – A Guide to Clinical Management. London: Taylor & Francis 2005.

Balen, A.H., Dresner, M., Scott, E.M., Drife, J.O. (2006). Should obese women with polycystic ovary syndrome receive treatment for infertility? BMJ, 332, 434-435.

Diamanti-Kandarakis, E. (2006). Insulin resistance in PCOS. Endocrine, 30(1), 13-17.

Dunaif A. Insulin resistance and the polycystic ovary syndrome: mechanism and implications for pathogenesis. Endocr Rev 1997; 18(6): 774.

Franks S. Polycystic ovary syndrome. N Eng J Med 1995; 333: 853-86.

Golan A, Ron-El R, Herman A, Sofer Y. Ovarian hyperstimulaion syndrome: an update dreview. Obstet Gynecol Surv 1989; 44: 430-40.

Kiddy DS, Hamilton Fairley D, Bush A, et al. Improvement in endocrine and ovarian function during dietary treatment of obese women with PCOS. Clin Endocriol 1992; 36: 105-11.

Portsky L. On the paradox of insulin induced hyperandrogenism in insulin resistant states. Endocr Rev 1991; 12: 3-13.

Schenker JG, Ezra Y. Complications of assisted reproduction techniques. Fertil Steril 1994; 61: 411-22.

Urman B, Sarac E, Dagan L, et al. Pregnancy in infertile PCOD patients, complications and outcome. J Reprod Med 1997; 42: 501-5

Domande più frequenti: 'La perforazione ovarica offre dei vantaggi?', 'La PCOS e l'infertilità femminile sono collegate?', 'Perché le pazienti con ovaie policistiche hanno un alto ormone anti-Mülleriano?', 'Quale trattamento riproduttivo è raccomandato per una coppia con PCOS e sperma vago?', 'Quali sono i rischi durante la gravidanza se ho la PCOS?', 'Quali altri disturbi metabolici sono associati alla PCOS?', 'Ho la PCOS e sto per fare la FIVET, quali sono le mie possibilità di avere una gravidanza multipla?', 'Perché c'è un rischio maggiore di diabete gestazionale in una donna con PCOS che in una donna sana?' e 'Ho letto che perdere peso aiuta a mitigare gli effetti collaterali della PCOS e favorisce la gravidanza. Se ho un peso normale, devo perdere più peso?'.

Vedi di piú

Autori e collaboratori

Dott.ssa Estefanía  Rodríguez Ferradas
Dott.ssa Estefanía Rodríguez Ferradas
Ginecologa
La dottoressa Estefanía Rodríguez Ferradas è laureata in medicina presso l'Università di Navarra e ha un dottorato di ricerca presso l'Università dei Paesi Baschi. È anche esperta in Riproduzione e Genetica Medica. Continua a leggere Dott.ssa Estefanía Rodríguez Ferradas
Numero associato: 202007777
Dott.ssa Rut Gómez de Segura
Dott.ssa Rut Gómez de Segura
Ginecologa
Il Dr. Rut Gómez de Segura è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Alcalá de Henares. Ha sviluppato la specializzazione in Ostetricia e Ginecologia presso l'Ospedale Costa del Sol di Marbella. Attualmente è il direttore medico della clinica di IVF Spain Madrid per la riproduzione assistita. Continua a leggere Dott.ssa Rut Gómez de Segura
Numero associato: 28/2908776
 Victoria Moliner
Victoria Moliner
Embrióloga
Laureato in Biochimica e Scienze Biomediche presso l'Università di Valencia (UV), con un Master in Biotecnologie della Riproduzione Umana Assistita dall'UV e dall'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Attualmente lavora come biologa di ricerca. Continua a leggere Victoria Moliner
 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Continua a leggere Zaira Salvador
Numero associato: 3185-CV

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.