Infertilità femminile dovuta al fattore uterino: cause e trattamento

Da (ginecologo), (embriologa), (embriologa) e BSc, MSc (psicologa).
Aggiornato il 28/12/2021

L'utero è, insieme alle ovaie, l'organo più importante del sistema riproduttivo di una donna. L'utero è in grado di rispondere agli ormoni sessuali coinvolti nel ciclo mestruale. È anche l'organo responsabile del mantenimento della gestazione del bambino per 9 mesi.

Le alterazioni della morfologia e della funzione dell'utero sono una causa di infertilità femminile.

A seconda della gravità o del tipo di disturbo, ci saranno complicazioni nel raggiungere o mantenere una gravidanza, al punto che una donna può essere costretta a rinunciare al suo sogno di diventare madre.

Di seguito trovate un indice con i 6 punti che tratteremo in questo articolo.

Quali sono le cause uterine dell'infertilità?

I problemi nell'utero di una donna possono apparire dalla nascita, a causa di anomalie di sviluppo congenite, o verificarsi in età adulta.

In tutti i casi, ci sarà un problema di infertilità che impedirà la gravidanza. È anche possibile che l'utero permetta l'impianto dell'embrione, ma la donna soffra poi di ripetuti aborti con il progredire della gravidanza.

I problemi del fattore uterino possono essere divisi nelle seguenti sezioni.

Malformazioni uterine

La definizione di malformazioni uterine sono alterazioni che si verificano durante la formazione dell'utero nella fase fetale. Questo di solito si verifica tra l'ottava e la diciassettesima settimana di gravidanza.

Sono anche conosciute come malformazioni di Müllerian, poiché l'origine di queste malformazioni risiede nello sviluppo e/o nella fusione dei dotti di Müllerian nei neonati di sesso femminile.

I dotti mülleriani sono strutture embrionali che danno origine all'utero, alle tube di Falloppio, alla cervice e a parte della vagina durante il processo di embriogenesi.

La seguente è una classificazione dei diversi tipi di malformazioni uterine che sono presenti nelle ragazze dalla nascita a causa di questi problemi nello sviluppo embrionale:

Agenesia mülleriana
assenza di utero dovuta al mancato sviluppo di entrambi i dotti mülleriani. Questo è noto come sindrome di Mayer-Rokitansky-Kuster-Hauser.
Utero settato o arcuato
è dovuto a un'alterata fusione laterale dei dotti mülleriani. Di conseguenza, l'utero ha una parete divisoria, che inizia nella parte superiore e può estendersi fino alla cervice.
Utero di unicorne
formazione del condotto di Müller Così, l'utero è la metà della dimensione normale e c'è solo una tuba di Falloppio.
Utero bicornato
la fusione dei dotti mülleriani è incompleta. Il risultato è un utero a forma di cuore.
Utero didelfico
i dotti mülleriani si sviluppano ma non si fondono. La conseguenza sono due cavità uterine separate, con due cervici e due vagine.

Le donne con malformazioni uterine congenite di solito non sono consapevoli di questi problemi fino a quando non hanno un'ecografia alla loro prima visita ginecologica.

I sintomi sono rari, ma le donne con malformazioni uterine possono provare dolore pelvico, dismenorrea o assenza di mestruazioni.

Se siete interessati a maggiori informazioni su questo argomento, potete leggere di più nel seguente post: Malformazioni uterine

Synechiae

Le sinechie uterine sono aderenze o lesioni nelle pareti dell'utero che causano un'alterazione della sua morfologia. Questa patologia è conosciuta come sindrome di Asherman. Le cause più comuni delle sinechie sono le seguenti:

  • Raschiamento uterino o curettage che lascia cicatrici sulla parete uterina.
  • Emorragia dopo parto cesareo o parto naturale.
  • Miomectomia o rimozione di un fibroma.
  • Endometrite infettiva.

In contrasto con le malformazioni di Müllerian, la sindrome di Asherman è un disordine acquisito.

Tumori

I possibili tumori che si possono trovare nell'utero sono di solito di natura benigna. Di seguito, commenteremo quelli più usati oggi:

Myomas
tumori che si formano nello strato muscolare dell'utero: il miometrio. Il tipo sottomucoso può deformare la cavità uterina e causare infertilità.
Adenomiosi
invasione del tessuto endometriale nel miometrio.
Polipi uterini
tessuto endometriale che sporge nella cavità uterina e impedisce il corretto impianto dell'embrione nell'utero.

In ogni caso, l'origine di questi tumori uterini è l'alterazione delle cellule sane dell'utero che iniziano a proliferare in modo incontrollato. Questo è il modo in cui la massa tumorale ha origine, indipendentemente dal fatto che sia benigna o maligna.

Cause di origine endometriale

L'endometrio è lo strato interno dell'utero ed è dove avviene l'impianto dell'embrione.

L'endometrio è di natura proliferativa, subendo cambiamenti in risposta ai livelli ormonali di estrogeni e progesterone. Di conseguenza, l'endometrio si ispessisce con il progredire del ciclo mestruale. Alla fine, l'endometrio si perde con le mestruazioni se non si è verificata una gravidanza, e da questo punto in poi, comincia a rigenerarsi di nuovo.

Pertanto, tutte le alterazioni subite dall'endometrio possono influenzare il corretto impianto dell'embrione e causare l'infertilità femminile. Alcune di queste alterazioni sono discusse di seguito:

Endometrite
infiammazione sistematica dell'endometrio dovuta a infezioni causate da microrganismi come clamidia, micoplasma, gonococco o streptococco.
Atrofia endometriale
l'endometrio è molto sottile o addirittura assente a causa della mancanza di estrogeni. La causa può essere un'insufficienza ovarica primaria o secondaria.
Iperplasia endometriale
aumento dello spessore dell'endometrio dovuto alla sovrastimolazione da parte di estrogeni in eccesso. La causa è anche dovuta al malfunzionamento delle ovaie e alla presenza di cicli anovulatori.

Avere il corretto spessore dell'endometrio in ogni punto del ciclo mestruale è molto importante, specialmente per le donne che cercano una gravidanza. Idealmente, l'endometrio dovrebbe essere di 7-9 mm e avere un aspetto trilamellare, poiché queste sono le caratteristiche ideali che favoriscono l'impianto dell'embrione. Consigliamo il seguente articolo per ulteriori informazioni: Cos'è l'endometrio?

Quali trattamenti sono disponibili per il fattore uterino?

In una situazione di sterilità femminile dovuta a un fattore uterino, il medico dovrà prima valutare se è possibile ripristinare la fertilità con un trattamento farmacologico o chirurgico.

Se il trattamento farmacologico non è possibile o la gravidanza non si ottiene nemmeno dopo un'operazione, la coppia o la donna da sola dovrà ricorrere alla riproduzione assistita per avere un figlio.

Trattamento farmacologico

Le infezioni che causano un'endometrite acuta o cronica sono solitamente trattate con antibiotici a seconda dello studio batteriologico precedente.

Nei casi di alterazioni trofiche dell'endometrio, il trattamento ormonale con ormoni sessuali femminili come estrogeni, progesterone o FSH è spesso efficace per ripristinare un adeguato spessore endometriale.

Intervento chirurgico

Questa opzione terapeutica è spesso la prima soluzione possibile nei casi di malformazioni mülleriane. Di seguito, discutiamo gli interventi necessari per alcune situazioni:

Isteroscopia
per correggere i setti nell'utero. È anche usato per rimuovere piccoli fibromi sottomucosi e sinechie.
Laparoscopia
negli stessi casi di cui sopra, ma con maggiore difficoltà. Anche per la resezione di corna malformate per evitare la rimozione totale dell'utero (isterectomia).
Chirurgia ginecologica
nei casi in cui le tecniche endoscopiche non possono essere applicate. Per esempio, un grande mioma subserosale.

Nella maggior parte dei casi, una volta che la patologia uterina è stata rimossa con un intervento chirurgico, il tasso di successo per ottenere una gravidanza aumenta sia naturalmente che con tecniche di riproduzione assistita.

Riproduzione assistita

Se è necessario un trattamento di fertilità per ottenere una gravidanza a causa di un fattore uterino, il medico responsabile deve valutare se è possibile l'inseminazione artificiale (AI) o se invece si deve ricorrere alla fecondazione in vitro (IVF):

Inseminazione artificiale
consiste nell'introdurre il seme capacitato del partner maschile nel fondo dell'utero. In precedenza, la donna sarà stata sottoposta a una leggera stimolazione ovarica.
Fecondazione in vitro
la donna viene stimolata con farmaci ormonali per recuperare diversi ovuli maturi allo stesso tempo. Questi vengono poi fecondati in laboratorio con lo sperma della coppia o di un donatore anonimo. Gli embrioni ottenuti vengono trasferiti alla donna dopo diversi giorni di sviluppo.

Il prezzo del trattamento può variare notevolmente a seconda dei test o delle tecniche incluse o meno, come il seminogramma, i farmaci, lo studio della fertilità, le visite mediche, la lunga coltura, la vetrificazione degli embrioni rimanenti, ecc.

In questo strumento è possibile ottenere prezzi dettagliati (cosa è e cosa non è incluso) da molte cliniche e una serie di consigli, in modo da poter fare le domande giuste quando si va per la prima visita.

Quale tecnica si usa dipende da fattori come la causa della sterilità, l'età della donna, la qualità seminale dell'uomo, la riserva ovarica, ecc.

Maternità surrogata

La maternità surrogata, comunemente conosciuta come maternità surrogata, è l'unica strategia riproduttiva disponibile per le donne che non hanno un utero o le cui malformazioni sono così gravi da impedire la gestazione.

Con la maternità surrogata, un'altra donna (la madre surrogata) sarà responsabile di portare avanti la gravidanza e far nascere il bambino dei genitori designati.

Se la futura madre è in grado di fornire gli ovuli perché ha ancora le sue ovaie, il bambino surrogato sarà il suo figlio biologico. Se questo non è possibile, sarà necessario utilizzare ovuli di donatori. In nessun caso si usano gli ovuli della donna incinta.

Poiché la maternità surrogata è proibita in Spagna, i genitori intenzionati che richiedono questa tecnica dovranno viaggiare in paesi dove è consentita dalla legge.

Se volete saperne di più su questo argomento, vi consigliamo di leggere il seguente articolo: Maternità surrogata per gli spagnoli.

Domande più frequenti

Quali sono le possibilità che il trapianto di utero da madre a figlia sia avvenuto in Spagna come in Svezia?

Da Dr. Antonio Requena Miranda (ginecologo).

Il trapianto uterino è una modalità di trapianto che è ancora agli inizi, anche se i ginecologi sono molto fiduciosi sui buoni risultati che si possono ottenere in termini di problemi riproduttivi. La Spagna ha un gran numero di magnifici professionisti nel campo dei trapianti ed è un pioniere in molti di essi. Per questo è possibile che questa tecnica sia presto possibile nel nostro paese, se i primi casi che si realizzano dimostrano l'utilità della tecnica.

Ci sono controversie sul trapianto di utero tra membri della famiglia, specialmente tra madre e figlia?

Da Dr. Antonio Requena Miranda (ginecologo).

Personalmente, non credo che sia più problematico che donare qualsiasi altro organo non vitale tra membri della famiglia (in effetti, questo si fa con i reni). L'utero è un organo molto importante perché "ospita" il feto per 9 mesi ma non fornisce alcuna informazione genetica all'embrione.

Quali malformazioni uterine può causare il dietilstilbestrolo?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Il dietilstilbestrolo è un estrogeno sintetico che è stato prescritto alle donne incinte per ridurre il rischio di aborto spontaneo. Tuttavia, è stato ritirato dal mercato perché ha causato malformazioni dell'utero e della vagina nelle figlie delle donne che l'avevano preso, specialmente l'"utero a forma di T".

Cos'è l'utero retroverso?

Da Zaira Salvador (embriologa).

L'utero retroverso o invertito è un'anomalia uterina che può essere congenita o acquisita. Consiste in una variazione nella posizione dell'utero, in modo che punti all'indietro (verso l'intestino) invece che in avanti (utero retroverso).

In linea di principio, le donne con un utero retroverso non hanno problemi di infertilità, anche se possono provare disagio durante i movimenti intestinali o i rapporti sessuali.

Cos'è l'utero infantile?

Da Zaira Salvador (embriologa).

L'utero infantile è un tipo di ipoplasia che coinvolge l'immaturità del tessuto uterino. Durante la pubertà nelle ragazze, i loro organi sessuali non si sviluppano correttamente e hanno anche ritardato il menarca (prima mestruazione).

A seconda del grado o della gravità di questa anomalia, la donna può avere o meno problemi di infertilità in età adulta.

Come si studia l'infertilità da fattore uterino?

Da Marta Barranquero Gómez (embriologa).

Generalmente, il primo test diagnostico per determinare se c'è un'alterazione nell'utero è un'ecografia ginecologica.

Inoltre, ci sono altri test complementari come l'isterosalpingografia, l'isterosonografia e l'isteroscopia che possono anche rilevare alterazioni uterine.

Quali sono i sintomi dei problemi uterini?

Da Marta Barranquero Gómez (embriologa).

Anche se il disagio dipenderà dal tipo di problema all'utero che la paziente presenta, ci sono alcuni sintomi che possono far sospettare l'esistenza di un'alterazione uterina. Per esempio, un addome disteso, dolore nella zona pelvica, minzione frequente, accumulo di gas e rapporti sessuali dolorosi possono essere un segnale d'allarme di patologie uterine.

Pertanto, si raccomanda sempre di visitare uno specialista quando una donna sente qualcosa fuori dall'ordinario, al fine di trovare il modo migliore per procedere.

Lettura consigliata

Quando una donna cerca di rimanere incinta, non è solo essenziale avere un utero sano e funzionale. È anche molto importante avere una riserva ovarica ottimale e una buona qualità degli ovociti. Se vuoi saperne di più su questo argomento, ti consigliamo di leggere il seguente post: Cos'è la riserva ovarica e come influenza la fertilità?

Se vuoi conoscere più in dettaglio tutti i trattamenti di fertilità che esistono per ottenere una gravidanza, puoi continuare a leggere cliccando sul seguente link: Tecniche di riproduzione assistita.

Facciamo ogni sforzo per fornirvi informazioni della massima qualità.

🙏 Per favore condividi questo articolo se ti è piaciuto. 💜💜 Aiutaci a continuare!

Bibliografia

Christine Hur, Jenna Rehmer, Rebecca Flyckt, Tommaso Falcone. Uterine Factor Infertility: A Clinical Review. Clin Obstet Gynecol. 2019 Jun;62(2):257-270. doi: 10.1097/GRF.0000000000000448.

Dominique de Ziegler, Paul Pirtea, Daniela Galliano, Ettore Cicinelli, David Meldrum. Optimal uterine anatomy and physiology necessary for normal implantation and placentation. Fertil Steril. 2016 Apr;105(4):844-54. doi: 10.1016/j.fertnstert.2016.02.023.

J Preston Parry, Keith B Isaacson. Hysteroscopy and why macroscopic uterine factors matter for fertility. Fertil Steril. 2019 Aug;112(2):203-210. doi: 10.1016/j.fertnstert.2019.06.031.

Kentaro Mori, Yoshimitsu Tokunaga, Tetsurou Sakumoto, Akira Nakashima, Isamu Komesu, Yutaka Hata. A Uterine Motion Classification in MRI Data for Female Infertility. Curr Med Imaging. 2020;16(5):479-490. doi: 10.2174/1573405614666180917123654.

Stuart Campbell. Ultrasound Evaluation in Female Infertility: Part 2, the Uterus and Implantation of the Embryo. Obstet Gynecol Clin North Am. 2019 Dec;46(4):697-713. doi: 10.1016/j.ogc.2019.08.002.

Domande più frequenti: 'Quali sono le possibilità che il trapianto di utero da madre a figlia sia avvenuto in Spagna come in Svezia?', 'Ci sono controversie sul trapianto di utero tra membri della famiglia, specialmente tra madre e figlia?', 'Quali malformazioni uterine può causare il dietilstilbestrolo?', 'Cos'è l'utero retroverso?', 'Cos'è l'utero infantile?', 'Come si studia l'infertilità da fattore uterino?' e 'Quali sono i sintomi dei problemi uterini?'.

Vedi di piú

Autori e collaboratori

Dr. Antonio Requena Miranda
Dr. Antonio Requena Miranda
Ginecologo
Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università Complutense di Madrid, con specializzazione in Ostetricia e Ginecologia dell'Università Autonoma di Madrid. Ha una lunga carriera come ginecologo specializzato in riproduzione assistita ed è attualmente direttore generale dell'IVI. Continua a leggere Dr. Antonio Requena Miranda
Numero associato: 282841142
 Marta Barranquero Gómez
Marta Barranquero Gómez
Embriologa
Laureato in Biochimica e Scienze Biomediche presso l'Università di Valencia (UV) e specializzato in Riproduzione Assistita presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH) in collaborazione con Ginefiv e in Genetica Clinica presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH). Continua a leggere Marta Barranquero Gómez
Numero associato: 3316-CV
 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Continua a leggere Zaira Salvador
Numero associato: 3185-CV
Adattato al italiano da:
 Cristina  Algarra Goosman
Cristina Algarra Goosman
BSc, MSc
Psicologa
Laureata in Psicologia presso l'Università di Valencia (UV) e specializzata in Psicologia Clinica presso il Centro Universitario Europeo e formazione specifica in Infertilità: Aspetti giuridici, medici e psicosociali presso l'Università di Valencia (UV) e ADEIT.
Continua a leggere Cristina Algarra Goosman
Numero membro: CV16874

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.