Sterilità femminile dovuta ad un fattore cervicale

Da (ginecologo), (embriologa) e (invitra staff).
Aggiornato il 23/09/2020

La cervice è la parte inferiore dell'utero, che collega la vagina alla cavità uterina.

La sua funzione principale è quella di fungere da barriera iniziale all'ingresso degli spermatozoi nel sistema riproduttivo femminile durante il rapporto sessuale.

La cervice è anche lo sbocco per il sangue durante le mestruazioni.

Infertilità di origine cervicale

La cervice è il canale che collega la vagina con l'utero. Misura circa 3 cm e ha due funzioni principali legate alla fertilità:

  • E' il luogo dove gli spermatozoi entrano nel loro percorso per fecondare l'ovulo
  • È il tubo attraverso il quale il bambino nasce dopo 40 settimane di gestazione durante un parto vaginale.

Qualsiasi alterazione della cervice può implicare un problema di sterilità. Tuttavia, solo il 5-10% delle coppie che hanno difficoltà a rimanere incinte sperimentano l'infertilità causata dal fattore cervicale.

Oltre alla struttura stessa del collo dell'utero, all'interno del collo dell'utero troviamo un componente chiave per la fertilità femminile: il muco cervicale. Commenteremo ora le sue funzioni e caratteristiche.

Muco cervicale

Il muco o secrezione cervicale è una sostanza mucosa rilasciata dal collo dell'utero, il cui aspetto e la cui consistenza varia a seconda del periodo del ciclo mestruale della donna per effetto degli ormoni sessuali.

Le funzioni principali del muco cervicale sono le seguenti:

  • Cambia la sua consistenza da più densa a più acquosa per consentire il passaggio degli spermatozoi al momento dell'ovulazione
  • Proteggere lo sperma dall'ambiente vaginale
  • Selezione degli spermatozoi più adatti alla fecondazione, lasciando quelli difettosi e con ridotta motilità
  • Formazione dello sperma: nutrizione dello sperma e separazione dei componenti dello sperma

In breve, il muco cervicale funge da primo filtro per l'ingresso degli spermatozoi nell'utero.

Nei giorni che circondano l'ovulazione, il muco cervicale è liquido e abbondante a causa dell'influenza degli estrogeni. Dopo i giorni fertili, questo muco diventa sottile, viscido e denso quando inizia il rilascio di progesterone.

Alterazioni della cervice

Le alterazioni del collo dell'utero che possono portare alla sterilità a causa di un fattore cervicale possono essere differenziate in anatomiche o funzionali.

In entrambi i casi, la corretta migrazione degli spermatozoi nell'utero e nelle tube di Falloppio è influenzata.

Alterazioni anatomiche

Come conseguenza di queste patologie, c'è normalmente un blocco nella cervice uterina. Li commentiamo qui di seguito:

Anomalie dello sviluppo
si verificano sin dalla nascita a causa di difetti nella fusione dei condotti di Müller. Ad esempio, duplicazione cervicale, agenesia cervicale o ipoplasia cervicale.
Tumori
come polipi, fibromi o cisti. Normalmente, la loro origine è benigna e possono essere eliminati con un intervento chirurgico. Il caso più grave sarebbe il cancro della cervice uterina, che può essere causato da un'infezione da papillomavirus umano (HPV).
Trauma
possono essere prodotte da un intervento chirurgico o apparire occasionalmente. Per esempio, lacerazioni, punture, fistole o incontinenza degli orifizi interni ed esterni.
Cervicite
infiammazione acuta o cronica della cervice uterina Di solito è causata da infezioni microbiche come clamidia, Trichomonas vaginalis, candida o micoplasma.

Ci sono altre alterazioni a livello della cervice. Tuttavia, il suo impatto sulla fertilità delle donne è minimo o molto basso.

Alterazioni funzionali

Si riferiscono alla variazione delle caratteristiche del muco cervicale, come la sua consistenza, la quantità, l'acidità, ecc.

Qualsiasi alterazione del flusso cervicale può impedire l'ingresso di spermatozoi nella cavità uterina e quindi causare infertilità.

Le cause che causano alterazioni del muco cervicale sono le seguenti:

Insufficiente rilascio di estrogeni
se non viene prodotta una quantità adeguata di estrogeni dall'ovaio durante la fase follicolare del ciclo mestruale, il muco cervicale diventa più spesso e non permette il passaggio degli spermatozoi quando avviene l'ovulazione.
Farmaci
il citrato di clomifene ha un'azione anti-estrogenica sulle ovaie.
Infezioni
l'invasione di microrganismi nel collo dell'utero provoca anche un'alterazione del muco, oltre all'infiammazione delle pareti cervicali.
Anticorpi anti-sperma
la sua presenza nel muco cervicale è anche una conseguenza di un'infezione.

Test diagnostici

Gli studi sul fattore cervicale non vengono effettuati di routine sulle donne con problemi di infertilità. Tuttavia, se la donna presenta sintomi o sospetta di avere un'alterazione a livello della cervice uterina, si possono effettuare i seguenti test:

Test postcoitale (SCT) o test Sims-Huhner
si studia la presenza o l'assenza di spermatozoi mobili nel muco cervicale dopo il rapporto sessuale.
Colture microbiologiche
per confermare se c'è un'infezione batterica.
Test di permeabilità cervicale
viene inserita una cannula per verificare se passa facilmente o se c'è un'ostruzione.
Test immunologico in vitro
si valutano l'interazione tra muco e seme, le sue caratteristiche, la capacità degli spermatozoi di attraversare il muco cervicale e la presenza di anticorpi antisperma in entrambi i fluidi.
Isteroscopia
l'interno della cervice viene osservato grazie all'introduzione di una telecamera.

Prima di questi esami, il ginecologo esegue un esame fisico e un'ecografia su tutte le donne che vengono a fare un check-up. In alcuni casi, alcuni cambiamenti nella cervice possono già essere rilevati in questo primo esame.

Trattamento

Il trattamento del fattore cervicale dipende dalla causa specifica che causa l'infertilità. Di seguito, commenteremo quelli più usati oggi:

Antibiotici

L'uso di farmaci antibiotici è indicato in caso di infezioni vaginali o cervicite acuta.

In primo luogo, è necessario identificare il microrganismo che causa l'infezione in modo da poter selezionare il tipo di antibiotico appropriato.

Per la cervicite cronica, si dovrebbe prendere in considerazione una combinazione di trattamento antibiotico e chirurgia.

Terapia degli estrogeni

In caso di muco cervicale insufficiente o inadeguato, la somministrazione di estrogeni esogeni può portare ad un miglioramento della quantità e della qualità del muco cervicale.

Gli estrogeni devono essere assunti durante la prima fase del ciclo mestruale, dal 5° giorno circa al 13° giorno.

Intervento chirurgico

È il metodo appropriato quando c'è un grumo che deve essere rimosso, così come quando ci sono anomalie nello sviluppo della cervice.

Anche il trauma alla cervice dovrebbe essere riparato con un intervento chirurgico.

Infine, la cauterizzazione della cervice è il metodo più appropriato per rimuovere le cellule maligne o gli agenti infettivi.

Inseminazione artificiale (IA)

Questo trattamento di riproduzione assistita è adatto alle coppie o alle donne con fattore cervicale che desiderano avere un figlio.

L'inseminazione artificiale è una procedura molto semplice che consiste nell'introduzione di spermatozoi precedentemente capaciti nella cavità uterina con una cannula di inseminazione.

Questo evita la barriera formata dalla cervice e aumenta le possibilità di gravidanza

Domande più frequenti

Il muco cervicale alterato può portare alla sterilità femminile?

Da Dr. Óscar Oviedo Moreno (ginecologo).

Sì, il muco cervicale alterato è una causa di sterilità femminile. Il muco cervicale è una secrezione prodotta prima dell'ovulazione e che scompare con essa. Ha una consistenza viscosa e la sua missione è di permettere agli spermatozoi di salire. È quindi un buon indicatore della fertilità femminile.

Cosa causa l'infiammazione cronica della cervice?

Da Zaira Salvador (embriologa).

L'infiammazione del collo dell'utero, chiamata anche cervicite, può essere acuta o cronica. Anche se le cause di entrambi i tipi possono variare notevolmente, di solito sono dovute a infezioni da microrganismi come la clamidia, la tricomoniasi, la gonorrea, l'herpes virus e il papillomavirus umano.

La cervicite può prevenire la gravidanza e causare infertilità, oltre a causare altri disagi come leucorrea, dismenorrea, dolore durante il sesso, ecc.

Come si possono individuare precocemente i disturbi cervicali?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Normalmente, le alterazioni della cervice vengono rilevate nell'esame ginecologico di routine con ultrasuoni o citologia. Se non è molto chiaro o se c'è una causa di sterilità che potrebbe essere dovuta al fattore cervicale, è possibile fare altri test come quelli spiegati in questo articolo.

Qual è la differenza tra un polipo endometriale e un polipo endocervicale?

Da Zaira Salvador (embriologa).

I polipi endometriali sono quelli che appaiono all'interno della cavità uterina. D'altra parte, ci sono anche i polipi cervicali, quelli che si formano al margine del collo dell'utero, e i polipi endocervicali, quelli che si trovano all'interno del canale cervicale.

I polipi che si formano sulla cervice possono crescere nella vagina.

Per ulteriori informazioni su questa condizione uterina, potete leggere il seguente link: Polipi endometriali.

Lettura consigliata

L'inseminazione artificiale è la tecnica appropriata per ottenere una gravidanza quando c'è sterilità dovuta a un fattore cervicale. Per ulteriori informazioni e per conoscere il processo passo dopo passo, consultate il seguente articolo: Inseminazione artificiale.

Facciamo un grande sforzo editoriale. La condivisione di questo articolo ci aiuta e ci motiva a continuare il nostro lavoro.

Bibliografia

Autori e collaboratori

Dr. Óscar Oviedo Moreno
Dr. Óscar Oviedo Moreno
Ginecologo
Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Caldas (Colombia) e specialista in Medicina Interna della Pontificia Universidad Javeriana di Bogotà. Laurea approvata in Spagna nel 2003. Specializzato in Ginecologia e Ostetricia presso l'Università Complutense di Madrid, con formazione presso l'Ospedale Clínico Universitario San Carlos de Madrid. Esperto in Medicina della Riproduzione e laureato in Ecografia Ostetrico- Ginecologica (livelli I, II e III). Continua a leggere Dr. Óscar Oviedo Moreno
Numero associato: 282858310
 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Continua a leggere Zaira Salvador
Numero associato: 3185-CV
Adattato al italiano da:
 Romina Packan
Romina Packan
inviTRA Staff
Redattrice e traduttrice dell'edizione inglese e tedesca di inviTRA. Continua a leggere Romina Packan

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.