Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
0
Menu

Si può fare un'inseminazione artificiale senza il consenso del coniuge?

Da Sara Salgado.
Ultimo aggiornamento: 10/10/2016

Non è possibile. Se la donna è sposata, è necessario il consenso suo e del marito per poter effettuare il trattamento di riproduzione assistita, sia che si tratti di inseminazione artificiale che di fecondazione in vitro.

L'unico caso in cui il consenso dell'uomo non sarebbe richiesto sarebbe se fossero separati e lei utilizzasse lo sperma del donatore, poiché egli non sarebbe considerato il padre legale del bambino e non avrebbe alcuna responsabilità nei suoi confronti.

Lettura consigliata: Cos’è l’inseminazione artificiale coniugale e quanto costa?.

 Sara Salgado
Sara Salgado
Embriologa
Laureato in Biochimica e Biologia Molecolare presso l'Università dei Paesi Baschi (UPV/EHU), con un Master in Riproduzione Umana Assistita dell'Università Complutense di Madrid (UCM). Esperto universitario in Tecniche diagnostiche genetiche dell'Università di Valencia (UV).
Embriologa. Laureato in Biochimica e Biologia Molecolare presso l'Università dei Paesi Baschi (UPV/EHU), con un Master in Riproduzione Umana Assistita dell'Università Complutense di Madrid (UCM). Esperto universitario in Tecniche diagnostiche genetiche dell'Università di Valencia (UV).