Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
2
0
Menu

Se conservo la fertilità, resterò fertile?

Da Silvia Azaña Gutiérrez.
Ultimo aggiornamento: 22/02/2021

Sì, la conservazione della fertilità non influisce sulla fertilità. Tuttavia, le possibilità di ottenere una gravidanza in modo naturale diminuiranno nel tempo a causa dell'esaurimento della riserva ovarica con l'età, indipendentemente dal fatto che la fertilità sia stata conservata o meno.

Quindi, il vantaggio della preservazione della fertilità è che si può cercare una gestazione con tecniche di riproduzione assistita, se la fertilità è stata precedentemente preservata, anche se la riserva ovarica è già compromessa.

Per questo motivo, la preservazione della fertilità dovrebbe essere fatta in giovane età (soprattutto nel caso delle donne, poiché l'età ha un effetto più dannoso sulla fertilità femminile) o prima di un trattamento, per esempio oncologico, che si prevede possa danneggiare la fertilità (sia uomini che donne).

Lettura consigliata: Che significa “essere fertile” e quali sono i fattori che influenzano la fertilità?.

 Silvia Azaña Gutiérrez
Silvia Azaña Gutiérrez
Numero associato: 3435-CV
Embriologa
Laureata in Biologia Sanitaria presso l'Università di Alcalá e specializzata in Genetica Clinica presso la stessa università. Master in Riproduzione Assistita dell'Università di Valencia in collaborazione con le cliniche IVI.
Embriologa. Laureata in Biologia Sanitaria presso l'Università di Alcalá e specializzata in Genetica Clinica presso la stessa università. Master in Riproduzione Assistita dell'Università di Valencia in collaborazione con le cliniche IVI.