Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
2
0
Menu

Qual è la causa della sindrome dell'ovaio policistico?

Da Dott.ssa Marita Espejo Catena (ginecologa).
Ultimo aggiornamento: 21/02/2022

Dal 1935, quando Stein e Leventhal descrissero la patologia di sette donne senza mestruazioni, con irsutismo e aumento del volume ovarico, la sindrome è stata descritta con diversi criteri clinici, analitici, istologici ed ecografici e questo ha limitato molto la valutazione delle pazienti con questa patologia, poiché per molto tempo non si sapeva come si dovesse definire la sindrome dell'ovaio policistico.
Il nome PCOS è un termine improprio per una patologia puramente ormonale, che non associa cisti ovariche, anche se il suo nome lo indica. È il disturbo endocrinologico più comune nelle donne e colpisce il 4-10% delle donne in età riproduttiva.

Ultrasonograficamente, le pazienti con ovaio policistico hanno di solito un'immagine caratteristica dell'ovaio, generalmente allargato e con piccoli follicoli multipli situati in periferia, a livello subcorticale.

Attualmente, non è ancora possibile identificare una causa chiara per lo sviluppo della PCOS. Sappiamo che ci può essere un'associazione familiare, poiché la sorella di una donna con PCOS ha il 40% di probabilità di avere la malattia.

Un aspetto importante della sindrome dell'ovaio policistico è che le pazienti con questa diagnosi hanno una storia familiare di diabete e malattie cardiovascolari, quindi l'informazione su questo e la raccomandazione di abitudini di vita sane sono fondamentali nella gestione terapeutica di queste donne.

Dott.ssa Marita Espejo Catena
Dott.ssa Marita Espejo Catena
Ginecologa
Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università di Valencia nel 1992. Specialista in Ginecologia e Ostetricia. Dottore in Medicina dell'Università di Valencia nel 2000. Master in Riproduzione umana assistita dell'Università Rey Juan Carlos e IVI nel 2008. Attualmente è direttore dell'Istituto FIVIR.
Numero associato: 464616497
Ginecologa. Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università di Valencia nel 1992. Specialista in Ginecologia e Ostetricia. Dottore in Medicina dell'Università di Valencia nel 2000. Master in Riproduzione umana assistita dell'Università Rey Juan Carlos e IVI nel 2008. Attualmente è direttore dell'Istituto FIVIR. Numero associato: 464616497.