Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
2
0
Menu

L'amniocentesi è necessaria in una gravidanza ovodonante?

Da Zaira Salvador.
Ultimo aggiornamento: 23/03/2018

Non in linea di principio. Gli ovuli donati provengono da donatori giovani e sani, nella maggior parte dei casi sotto i 30 anni. La probabilità che questi ovuli accumulino mutazioni genetiche è bassa e quindi non è necessario eseguire un'amniocentesi anche se la madre ricevente è in età materna avanzata. Lo screening combinato del primo trimestre viene solitamente effettuato perché non presenta complicazioni o rischi.

Tuttavia, è sempre consigliabile seguire le istruzioni del medico responsabile del controllo della gravidanza.

Lettura consigliata: Ricevente di ovuli: il tratamiento passo dopo passo.

 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI).
Numero associato: 3185-CV
Embriologa. Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Numero associato: 3185-CV.