Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
2
0
Menu

In che modo gli antiossidanti aiutano la fertilità maschile?

Da Dott.ssa Mónica Aura Masip (ginecologa).
Ultimo aggiornamento: 16/12/2021

Lo stress ossidativo è uno squilibrio nell'ambiente cellulare. Lo stress ossidativo cellulare è prodotto da fattori tossici che ci circondano e che sono particolarmente aggressivi nei confronti degli spermatozoi. Gli spermatozoi possono essere colpiti in diversi modi: il loro sviluppo nel corso della loro evoluzione, la loro morfologia, la loro capacità di muoversi (motilità) e la loro capacità fertile, poiché danneggiano il loro DNA. Questo spiega i danni allo sperma.

Gli antiossidanti sono sostanze, essenzialmente prodotti naturali, che troviamo nel nostro cibo e che cercano di riequilibrare l'equilibrio del metabolismo degli spermatozoi tra i radicali liberi (stress ossidativo) e gli antiossidanti dell'organismo (la capacità dell'organismo di combatterli) aumentando questi ultimi e riparando i danni prodotti.

Diversi studi hanno dimostrato che gli antiossidanti (L-Carnitina, Coenzima Q10, Vitamina E, Vitamina C, Selenio, Zinco) producono un aumento sia del numero di spermatozoi che della loro motilità.

Nonostante tutto questo, l'efficacia degli antiossidanti è determinata solo da una diagnosi corretta e da un regime terapeutico appropriato per un determinato processo di infertilità.

Dott.ssa Mónica  Aura Masip
Dott.ssa Mónica Aura Masip
Ginecologa
La Dott.ssa Mónica Aura è laureata in Medicina e Chirurgia Generale presso l'Università Autonoma di Barcellona (UAB). È anche specialista in Ginecologia e Ostetricia dell'Hospital de Santa Creu y Sant Pau e ha un Master in Riproduzione Umana Assistita dell'Università Juan Carlos I di Madrid e un altro in Gestione dei Centri di Salute dell'UB.
Numero associato: 31588
Ginecologa. La Dott.ssa Mónica Aura è laureata in Medicina e Chirurgia Generale presso l'Università Autonoma di Barcellona (UAB). È anche specialista in Ginecologia e Ostetricia dell'Hospital de Santa Creu y Sant Pau e ha un Master in Riproduzione Umana Assistita dell'Università Juan Carlos I di Madrid e un altro in Gestione dei Centri di Salute dell'UB. Numero associato: 31588.