Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
0
Menu

Cosa dice la legge sulla fecondazione assistita sulla donazione di ovuli e sperma e può essere utilizzata in un trattamento alla volta?

Da Marta Barranquero Gómez.
Ultimo aggiornamento: 10/02/2020

La Legge 40/2004 nel art. 5. in Italia stabilisce che la donazione di ovuli e sperma è consentita e può essere utilizzata separatamente o contemporaneamente in un trattamento di riproduzione assistita.

La legge stabilisce le condizioni per l'ammissione di un uomo e una donna come donatori (età, esami medici, ecc.), nonché le condizioni generali per la donazione.

La donazione di ovuli e sperma deve essere anonima e di natura altruistica, in modo che la donna ricevente e il suo partner non possano conoscere i donatori né acquistare i loro gameti. Tuttavia, essi ricevono una compensazione finanziaria per il disagio e il tempo trascorso.

Se volete saperne di più sulle condizioni per la donazione di ovuli e sperma, accedete a questo articolo: La donazione nella riproduzione asistita.

Lettura consigliata: FIVET con donazione di ovuli e sperma: fasi del trattamento e prezzo.

 Marta Barranquero Gómez
Marta Barranquero Gómez
Embriologa
Laureato in Biochimica e Scienze Biomediche presso l'Università di Valencia (UV) e specializzato in Riproduzione Assistita presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH) in collaborazione con Ginefiv e in Genetica Clinica presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH).
Numero associato: 3316-CV
Embriologa. Laureato in Biochimica e Scienze Biomediche presso l'Università di Valencia (UV) e specializzato in Riproduzione Assistita presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH) in collaborazione con Ginefiv e in Genetica Clinica presso l'Università di Alcalá de Henares (UAH). Numero associato: 3316-CV.