Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
2
0
Menu

Come posso rimanere incinta se mio marito è impotente?

Da Dra. Marita Espejo Catena.
Ultimo aggiornamento: 21/10/2019

L'incapacità di depositare lo sperma nella vagina durante il rapporto sessuale è stata tradizionalmente una delle cause assolute della sterilità.

Fino all'introduzione di tecniche di riproduzione assistita più complesse, l'unica opzione che si poteva contemplare era l'uso di un campione di sperma di un donatore.

Con lo sviluppo delle tecniche di fecondazione in vitro (FIV), e soprattutto con l'inseminazione degli ovociti tramite microiniezione spermatica (ICSI), la possibilità di concepire con un basso numero di spermatozoi è possibile.
Nei pazienti che soffrono di impotenza non sussidiaria al trattamento medico andrologico o psicologico, è possibile eseguire un'aspirazione epididimale o una biopsia testicolare.

L'aspirazione epididimale consiste nell'estrazione, sotto anestesia locale, degli spermatozoi immagazzinati nell'epididimo, dove acquisiscono la capacità di muoversi dopo essere stati generati nei condotti seminiferi.

La biopsia è riservata in caso di aspirazione epididimale negativa ed è richiesto l'accesso agli spermatozoi maturi direttamente dal tessuto testicolare. Anche se può essere eseguita in anestesia locale, può essere eseguita anche sotto anestesia sedativa, che permette di eseguire la procedura in diversi punti o in entrambi i testicoli.

Lettura consigliata: Che cos’è la impotenza sessuale e quali trattamenti esistono?.

Dra. Marita Espejo Catena
Dra. Marita Espejo Catena
Ginecologa
Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università di Valencia nel 1992. Specialista in Ginecologia e Ostetricia. Dottore in Medicina dell'Università di Valencia nel 2000. Master in Riproduzione umana assistita dell'Università Rey Juan Carlos e IVI nel 2008. Attualmente è direttore dell'Istituto FIVIR.
Numero associato: 464616497
Ginecologa. Laurea in Medicina e Chirurgia conseguita presso l'Università di Valencia nel 1992. Specialista in Ginecologia e Ostetricia. Dottore in Medicina dell'Università di Valencia nel 2000. Master in Riproduzione umana assistita dell'Università Rey Juan Carlos e IVI nel 2008. Attualmente è direttore dell'Istituto FIVIR. Numero associato: 464616497.