Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
2
0
Menu

Che rischio ho se rimango incinta con la sindrome da iperstimolazione ovarica (OHSS)?

Da Dra. Rut Gómez de Segura.
Ultimo aggiornamento: 24/02/2020

Alcune donne che fanno uso di farmaci per la fertilità iniettabili assumono una forma leggera di OHSS, che scompare dopo una settimana. Tuttavia, se si verifica una gravidanza, i sintomi di OHSS possono peggiorare e durare da diversi giorni a diverse settimane.

Sappiamo che la sindrome compare solo in presenza di HCG. Il quadro è autolimitante e in assenza di gestazione la paziente torna alla normalità con l'inizio delle mestruazioni.

In caso di gestazione i livelli di HCG (ormone della gravidanza) aumentano e per questo motivo i sintomi possono peggiorare. La sindrome da iperstimolazione ovarica grave (OHSS) è una grave complicazione. I sintomi sono un rapido aumento di peso, forti dolori addominali, forte nausea e vomito, ipercoagulabilità (che può portare a coaguli di sangue nelle gambe o in altre sedi), diminuzione della produzione di urina, e mancanza di respiro.

La sindrome da iperstimolazione ovarica grave è molto rara al giorno d'oggi perché abbiamo la possibilità di vitrificare gli embrioni con ottimi risultati in seguito. Per questo motivo, quando una paziente è a rischio di sindrome da iperstimolazione o ha una lieve stimolazione hisper, decide di non trasferire gli embrioni in quel ciclo e di vitrificarli per poterli poi trasferire in sicurezza alla futura madre.

Lettura consigliata: Sindrome da Iperstimolazione ovarica (OHSS): cos’è e come si può curare?.

Dra. Rut Gómez de Segura
Dra. Rut Gómez de Segura
Ginecologa
Il Dr. Rut Gómez de Segura è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Alcalá de Henares. Ha sviluppato la specializzazione in Ostetricia e Ginecologia presso l'Ospedale Costa del Sol di Marbella. Attualmente è il direttore medico della clinica di IVF Spain Madrid per la riproduzione assistita.
Numero associato: 28/2908776
Ginecologa. Il Dr. Rut Gómez de Segura è laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Alcalá de Henares. Ha sviluppato la specializzazione in Ostetricia e Ginecologia presso l'Ospedale Costa del Sol di Marbella. Attualmente è il direttore medico della clinica di IVF Spain Madrid per la riproduzione assistita. Numero associato: 28/2908776.