Certified Medical Magazine by WMA, ACSA, HON
Domande frequenti
0
Menu

C'è un rischio di iperstimolazione ovarica nell'IA se ho la PCOS?

Da Blanca Paraíso.
Ultimo aggiornamento: 25/05/2020

L'iperstimolazione ovarica è una complicazione molto importante che può verificarsi nelle pazienti sottoposte a trattamenti di stimolazione ovarica. I fattori di rischio sarebbero lo sviluppo di >15 follicoli ed elevati livelli di estrogeni. Tuttavia, il fattore scatenante della sindrome da iperstimolazione ovarica è la somministrazione di HCG. È l'ormone utilizzato per indurre la maturazione finale delle uova e l'ovulazione, il cui nome commerciale più noto è Ovitrelle.

Ciò che produrrebbe l'HCG è il rilascio di tutta una serie di sostanze che causano la fuoriuscita di acqua e proteine dall'interno dei vasi sanguigni nella cavità addominale. La conseguenza è una diminuzione del volume del liquido all'interno dei vasi sanguigni, responsabile dei sintomi della sindrome da iperstimolazione ovarica: bassa pressione sanguigna, diminuzione della produzione di urina, accumulo di liquido nell'addome (ascite), aumento della viscosità del sangue e alterazione dei componenti del sangue.

In un trattamento di inseminazione artificiale (IA) è raro che si verifichi la sindrome da iperstimolazione ovarica, poiché di solito si usano basse dosi di farmaci ormonali. La ragione principale è che nell'IA, a differenza della FIV, solo da 1 a 4 follicoli sono destinati a crescere.

È vero che le donne con la sindrome dell'ovaio policistico possono rispondere in modo esagerato anche a dosi molto basse di farmaci. Tuttavia, se durante un trattamento di inseminazione artificiale crescono più di 3-4 follicoli (o anche meno a seconda delle caratteristiche della paziente) il ginecologo indicherà l'annullamento del trattamento per evitare il rischio di gravidanza multipla. In questo modo, la mancata somministrazione di HCG non porterà allo sviluppo della sindrome da iperstimolazione ovarica.

Lettura consigliata: Problemi dell’inseminazione artificiale.

 Blanca Paraíso
Blanca Paraíso
Ginecologa
La dott.ssa Blanca Paraíso è laureata in medicina e ha conseguito il dottorato presso l'Università Complutense di Madrid (UCM). Ha anche un diploma in Scienze Statistiche della Salute. È un medico esperto in Ginecologia e Procreazione Assistita.
Numero associato: 454505579
Ginecologa. La dott.ssa Blanca Paraíso è laureata in medicina e ha conseguito il dottorato presso l'Università Complutense di Madrid (UCM). Ha anche un diploma in Scienze Statistiche della Salute. È un medico esperto in Ginecologia e Procreazione Assistita. Numero associato: 454505579.
Utilizziamo i nostri cookie e quelli di terzi per fornirvi pubblicità personalizzata e per raccogliere dati statistici. Se continuate a navigare, riteniamo che accettiate la nostra politica sui cookie.