Che cos’è la criptozoospermia? – Significato, cause e trattamento

Da (embriologa) e (invitra staff).
Aggiornato il 02/03/2021

La criptozoospermia o criptospermia è una grave alterazione della concentrazione di spermatozoi e quindi una causa di infertilità maschile.

Affinché lo sperma del maschio sia di buona qualità, è necessario avere un numero adeguato di spermatozoi, con una mobilità progressiva e una buona morfologia.

Gli uomini con criptospermia hanno un basso numero di spermatozoi, il che rende la gravidanza naturale praticamente impossibile.

Definizione

La criozoospermia è definita come una quantità molto bassa di sperma nel seme eiaculato. In realtà, a volte si confonde con l'azoospermia, cioè la totale assenza di spermatozoi.

In particolare, si dice che un maschio abbia una criptozoospermia quando la sua concentrazione di sperma è inferiore a 100.000 spermatozoi per millilitro.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) stabilisce che, per considerare che un maschio ha una concentrazione di spermatozoi normale, deve essere uguale o superiore a 15 milioni di spermatozoi per millilitro.

La criptozoospermia è una variante molto rara dell'oligozoospermia, che si riferisce ad una bassa concentrazione di spermatozoi, tra 100.000 e 15 milioni di spermatozoi per millilitro. In altre parole, la criptospermia è un caso grave di oligospermia, poiché il numero di spermatozoi è gravemente compromesso.

Per ottenere una gravidanza naturale, oltre alla concentrazione, è necessario che l'eiaculato abbia altri parametri di buona qualità, come la mobilità e la morfologia. Se anche questo non venisse raggiunto, lo sperma sarebbe anche diagnosticato con le alterazioni dell'astenozoospermia e della teratozoospermia, rispettivamente.

Tuttavia, in criptozoospermia, poiché ci sono così pochi spermatozoi nell'eiaculato, non è possibile valutare il numero di quelli che si muovono bene o che hanno una forma normale.

Diagnosi

Per analizzare la qualità seminale del maschio, il test più importante nel laboratorio di andrologia è il spermiogramma, attraverso il quale viene effettuato uno studio macroscopico e microscopico del seme eiaculato.

Se si riscontra una qualsiasi alterazione dei parametri seminali, il medico può consigliare ulteriori test, come un'analisi ormonale, un esame fisico e persino un'ecografia, per fornire maggiori informazioni e aiutare a trovare la causa dell'infertilità.

Successivamente, discuteremo questi test per la diagnosi di criptozoospermia:

Conteggio degli spermatozoi

Per valutare la concentrazione di spermatozoi, è necessario osservare il campione seminale al microscopio con l'aiuto di una telecamera per il conteggio. Si tratta di un supporto a griglia che facilita il conteggio degli spermatozoi.

Principalmente, ci sono due tipi di telecamere che facilitano questo conteggio:

Macchina fotografica Makler
misura quantità dell'ordine di milioni di spermatozoi per millilitro, quindi in caso di criptozoospermia non ha senso utilizzarli.
Camera di Neubauer
permette la misurazione esatta dei valori nell'ordine di 10.000 spermatozoi per millilitro.

Nel caso di un maschio criptozoospermico, quando una goccia di eiaculato viene posta sotto il microscopio non si trovano spermatozoi o solo pochi spermatozoi.

Se ciò accade, lo sperma viene concentrato per centrifugazione per rimuovere il plasma seminale e per mantenere lo sperma sul fondo della provetta (questo è noto come pellet). Il campione viene poi prelevato direttamente dal fondo della provetta per essere esaminato nuovamente al microscopio.

Circa il 30% dei campioni seminali che vengono inizialmente diagnosticati con azoospermia presentano spermatozoi dopo la concentrazione con questa tecnica.

Analisi ormonale

Ci sono due ormoni che hanno una grande influenza sulla fertilità maschile. Pertanto, è interessante misurare il suo valore per sapere se c'è un buon funzionamento della spermatogenesi (formazione dello sperma) nei testicoli o, al contrario, c'è qualche alterazione.

Questi ormoni sono FSH, secreti dalla ghiandola pituitaria per regolare la produzione di sperma, e inibiscono la B, secreta dai testicoli quando si formano gli spermatozoi.

I valori di questi ormoni possono essere interpretati come segue:

Valori normali per FSH e inibina B
significa che non ci sono problemi con la formazione dello sperma e quindi la criptospermia è ostruttiva.
Alto FSH e B-inibitore diminuito
la spermatogenesi è compromessa a causa di un problema testicolare. Questo sarebbe il caso della criptozoospermia secretoria.
Diminuito FSH e inibitore B
l'alterazione della produzione di sperma è a livello dell'ipofisi. È anche una criptozoospermia di segreteria.

A seconda del tipo di criptozoospermia, un trattamento o un altro sarà necessario per cercare di aumentare il numero di spermatozoi nel seme eiaculato.

Cause

È un po' difficile sapere esattamente cosa provoca la criptozoospermia perché, nella maggior parte dei casi, un uomo non sa di averla finché non cerca di avere figli.

Tuttavia, divideremo le diverse cause possibili come segue:

Cause pretestuose
sono quelli che influiscono sulla regolazione ormonale della spermatogenesi. Ad esempio, malattie come l'ipogonadismo o abitudini di vita malsane (tabacco, alcol, tossine ambientali, ecc.).
Cause testicolari
sono quelli che interessano direttamente il testicolo, come il criptorchidismo, l'idrocele, il trauma ai genitali o il varicocele, tra gli altri.
Cause post-testicolari
sono responsabili della criptozoospermia ostruttiva, in quanto impediscono agli spermatozoi di lasciare il corpo. Ci riferiamo all'ostruzione del vaso deferente, all'assenza di vaso deferente, alla vasectomia o all'infiammazione dell'uretra.

A seconda della gravità di queste cause, il maschio può soffrire di oligozoospermia, criptozoospermia o azoospermia.

Trattamento

Le possibili soluzioni per curare la criptozoospermia dipenderanno, all'inizio, dalla causa specifica che la sta causando.

In primo luogo, se viene diagnosticato un disturbo ormonale che influisce sulla produzione di sperma, si può applicare un trattamento ormonale per stimolare i testicoli.

D'altra parte, se il maschio ha una patologia testicolare come il varicocele, è molto probabile che la fertilità venga ripristinata dopo l 'intervento.

I trattamenti naturali hanno poco effetto in una situazione di criptozoospermia. Tuttavia, agli uomini con problemi di qualità dello sperma si consiglia sempre di mantenere uno stile di vita sano, di mangiare cibi ricchi di vitamine antiossidanti, ecc.

La maca andina è un tipico bulbo spinale peruviano utilizzato come trattamento naturale per gli uomini sterili a causa delle sue molteplici proprietà. Tuttavia, la sua efficacia non è dimostrata e non permette ai maschi criozoospermici di ottenere una gravidanza naturale.

Criptozoospermia e gravidanza

I maschi affetti da criptozoospermia che cercano di avere un figlio da molto tempo troveranno molto difficile ottenere una gravidanza naturale con il loro partner a causa della concentrazione critica di spermatozoi. Tuttavia, finché ci sono spermatozoi vivi nello sperma, è possibile ottenere questo risultato anche se è molto improbabile.

La cosa più consigliabile per le coppie che desiderano avere un bambino in questa situazione è ricorrere alla riproduzione assistita. In particolare, la tecnica della fecondazione in vitro (FIV) con iniezione intracitoplasmatica di spermatozoi, meglio conosciuta come ICSIsarebbe il trattamento più appropriato.

Con l'ICSI, sono necessari solo tanti spermatozoi vitali quanti sono gli ovuli ottenuti per essere fecondati. Tuttavia, è preferibile avere qualche spermatozoo in più per selezionare quelli con la migliore morfologia e mobilità prima di effettuare la microiniezione.

Un problema che può sorgere quando si fa l'ICSI durante il trattamento è che l'apporto di sperma è peggiorato e non ci sono spermatozoi presenti in quel preciso momento.

In questo caso, ci sono due possibili soluzioni a scelta della coppia:

Vitrificare gli ovuli
per non perdere il ciclo di stimolazione che la donna ha effettuato durante la fecondazione in vitro, i suoi ovuli sono crioconservati fino a quando non è possibile ottenere lo sperma.
Biopsia testicolare o puntura
cercare di recuperare lo sperma direttamente dal testicolo con una biopsia testicolare, un metodo noto come TESE (Testicular Sperm Extraction)

Per evitare che ciò accada, si raccomanda che gli uomini con criptozoospermia lascino diversi campioni di sperma congelati prima di iniziare il trattamento di FIVET. In questo modo sarà possibile ricorrere al seme congelato nel caso in cui non sia possibile ottenerlo fresco il giorno della puntura follicolare.

In ogni caso, l'ICSI è la tecnica riproduttiva preferita dai pazienti affetti da criptozoospermia.

Domande più frequenti

Perché la criptozoospermia è confusa con l'azoospermia?

Da Zaira Salvador (embriologa).

In molte occasioni, poiché non vediamo sperma nell'eiaculato, possiamo classificare un campione seminale come azoospermico quando è davvero criptozoospermico. Questa distinzione è importante, poiché una diagnosi errata può portare lo specialista ad eseguire una biopsia testicolare o ad aspirare l'epididimo per ottenere lo sperma senza che sia necessario.

Per evitare errori e diagnosticare correttamente la criptozoospermia nei casi in cui non si osservano spermatozoi, il campione viene centrifugato per facilitare la ricerca di spermatozoi. Si consiglia anche di ripetere il seminogramma dopo qualche giorno.

È possibile avere la criptozoospermia dopo una vasectomia?

Da Zaira Salvador (embriologa).

Sì, quando un uomo si sottopone a vasectomia, il suo sperma non scompare automaticamente dallo sperma eiaculato. Ci vorrà del tempo, che può essere di 3-6 mesi, prima che possano essere completamente rimossi dai condotti seminali dopo diverse eiaculazioni. Durante questo periodo, il maschio può trovarsi in una situazione di criptospermia.

Lettura consigliata

L'ICSI è la tecnica di riproduzione assistita più adatta per gli uomini che soffrono di criptozoospermia. Per informazioni più dettagliate su questo argomento, potete leggere il seguente articolo: Che cos'è l'ICSI?

Facciamo un grande sforzo editoriale. La condivisione di questo articolo ci aiuta e ci motiva a continuare il nostro lavoro.

Bibliografia

Autore

 Zaira Salvador
Zaira Salvador
Embriologa
Laureato in Biotecnologia presso l'Università Politecnica di Valencia (UPV), laurea in Biotecnologia presso l'Università Nazionale d'Irlanda a Galway (NUIG) ed embriologo con un Master in Biotecnologia della Riproduzione Umana dell'Università di Valencia in collaborazione con l'Istituto Valenciano di Infertilità (IVI). Continua a leggere Zaira Salvador
Numero associato: 3185-CV
Adattato al italiano da:
 Romina Packan
Romina Packan
inviTRA Staff
Redattrice e traduttrice dell'edizione inglese e tedesca di inviTRA. Continua a leggere Romina Packan

Tutto ciò che riguarda la riproduzione assistita sui nostri canali.